Non riceve lo stipendio, minaccia di buttarsi a San Benedetto del Tronto (Ascoli)

L’uomo di 39 anni sale sulla gru nel cantiere in cui lavora per protesta nei confronti della ditta di cui è dipendente

Il cittadino egiziano dichiara di avere pagamenti pregressi da parte dei datori di lavoro, i carabinieri intervengono e lo convincono a scendere

Il cittadino egiziano dichiara di avere pagamenti pregressi da parte dei datori di lavoro, i carabinieri intervengono e lo convincono a scendere

San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 5 luglio 2024 – Per protesta contro il mancato pagamento di stipendi da parte della ditta per cui lavora, è salito sulla gru del cantiere minacciando di lanciarsi nel vuoto e paralizzando così la città. Per fortuna i carabinieri, dopo un’ora di trattative, sono riusciti a convincerlo a scendere. Sono stati momenti di preoccupazione in via Tonale, a San Benedetto, strada che scorre parallela al torrente Albula sul versante sud. I cantieri in questione sono quelli sorti per la costruzione di palazzi nel luogo in cui fino a qualche anno fa erano attive le officine Bovara.

L’uomo, A. H. cittadino egiziano di 39 anni, che dice di vantare stipendi pregressi da parte del datore di lavoro e di avere difficoltà economiche, ieri mattina presto si è arrampicato in cima alla grande gru richiamando l’attenzione delle persone e degli stessi colleghi di lavoro.

Scattato l’allarme, sul posto si sono recati i vigili del fuoco del locale distaccamento, i carabinieri del nucleo operativo radio mobile della compagnia di San Benedetto e un equipaggio della Potes -118 del Madonna del Soccorso. Il medico dell’emergenza ha subito preso in consegna l’egiziano e l’ha visitato sul posto, a bordo dell’ambulanza, prima di condurlo all’ospedale, dal quale è stato dimesso qualche ora dopo.

L’uomo, quindi, non è stato ritenuto un paziente da monitorare, ma una persona alle prese con la necessità di avere quanto gli spetta per il lavoro svolto alle dipendenze della ditta. I militari dell’arma sono stati bravi nel condurre la trattativa, supportati dal personale dei vigili del fuoco e tutto si è risolto in breve tempo e senza che nessuno si facesse male. Per ragioni di sicurezza il tratto di via Tonale interessato dall’episodio è stato transennato e chiuso alla viabilità, lasciando spazio solo ai pedoni.

Ma. Ie.