Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Parterre inagibile Il maxischermo l’ultima ipotesi

Lo spazio sotta la tribuna Ovest non si può ultilizzare perché non ci sono i seggiolini

E’ stata una nottata convulsa e una giornata frenetica quella di ieri perché la notizia del tutto esaurito allo stadio Del Duca in occasione della prima gara dei playoff contro il Benevento nella sfida ‘secca’ da dentro o fuori, ha sorpreso un po’ tutti. Pensare a migliaia di tifosi rimasti senza biglietto e che magari si accalcheranno comunque nel piazzale dello stadio pur di essere vicini ala compagine di Mister Andrea Sottil, non ha fatto felice nessuno. La società bianconera ha fatto la sua parte mettendosi a disposizione per qualsiasi soluzione d’emergenza. Il patron della Distretti Ecologici, Bernardino Passeri, ha confermato la sua disponibilità a montare una tribuna mobile da 4.000 posti dietro la Curva Sud ma non c’erano proprio i tempi tecnici per le autorizzazioni, la regolamentazione degli ingressi e delle uscite di sicurezza, il posizionamento dei servizi igienici, per i successivi sopralluoghi della Commissione Pubblico Spettacolo e poi per la vendita di ulteriori biglietti. Inoltre, l’area della demolita Curva Sud è ancora considerata ‘Area Cantiere’ con tutti i rischi che comporta una zona vietata all’accesso al pubblico. E così anche le vecchie scale che salgono dopo i tornelli non potevano comunque essere utilizzate. Ecco che allora si è pensato a provare a riaprire il settore inferiore della Tribuna Ovest, quel ‘parterre’ che parte unitamente all’ingresso degli ex distinti in Curva Nord, fino alla curva sud, ora divenuti settore unico. Quella zona, che accoglierebbe fino a mille persone massimo, resta però inagibile. L’amministrazione comunale, assieme alla società ha provato a percorrere ugualmente quella strada anche con una deroga firmata dalla Questura, ma sarebbe stato comunque necessario montare i seggiolini per segnare i posti per la vendita dei biglietti che, lo ricordiamo, è vincolata al possessore di un singolo seggiolino. E così anche questa alternativa purtroppo è stata praticamente impossibile da poter concretizzare in poche ore.

Alla fine, rimane quindi l’unica soluzione quella di installare un maxi schermo che proietti le immagini del match. I dirigenti di corso Vittorio Emanuele e l’amministrazione comunale stanno ragionando su questa possibilità. Anche qui servono tutte le autorizzazioni, ma l’iter è più semplice e con ancora due giorni di tempo non è un’idea impossibile. Maxischermo che non verrà montato nel piazzale dello stadio come qualche tifoso chiedeva, anche per ragioni di sicurezza, ma se tutto sarà autorizzato sarà posizionato in piazza del Popolo o in alternativa in Piazza Arringo in modo da accontentare tutti quelli che altrimenti sarebbero costretti a rimanere a casa da soli davanti alla Tv o ad ascoltare Radio Ascoli. E alla fine magari si potrebbe anche pensare ad un passaggio della squadra in piazza per salutare e ringraziare chi avrebbe voluto essere al Del Duca e non ce l’ha fatta.

Valerio Rosa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?