Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Turistico dei Monti Gemelli, in attesa della riapertura degli impianti, si sta occupando anche di uno degli ostacoli che al momento appare insuperabile per permettere agli appassionati del versante ascolano di recarsi a sciare a Monte Piselli: il passaggio tra Regioni. Le restrizioni antiCovid al momento impediscono il passaggio da una regione all’altra anche in caso di Zone Gialle e Monte Piselli, già dalla strada di accesso agli impianti, è per una distanza di 500 metri in Abruzzo. La soluzione ipotizzata dovrebbe essere quella di una deroga firmata dai Governatori di Marche e Abruzzo dopo un accordo tra i sindaci coinvolti, per permettere una permeabilità non transitiva con la possibilità riservata solo a chi arriva da Ascoli di poter accedere agli impianti visto anche che la Statale 81 verso Teramo è interrotta da tempo. L’accesso sarebbe consentito solo nelle ore di apertura della seggiovia, solo per accedere agli impianti e soltanto dalle Marche. Su questa possibilità oggi i sindaci dei Comuni interessati si incontreranno per pianificare una proposta da sottoporre ai due Governatori regionali. Per garantire il distanziamento durante le code è stata prevista una corsia di accesso all’impianto di risalita di oltre quindici metri per la massima distanza di sicurezza tra gli sciatori.