L'arrivo della motovedetta nel porto di San Benedetto
L'arrivo della motovedetta nel porto di San Benedetto

San benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 8 luglio 2020 -  Un marittimo di 31 anni, G.D.T. colto da malore mentre si trovava a bordo di un peschereccio della marineria Sambenedettese, è stato soccorso da un equipaggio della capitaneria di porto e dal personale sanitario del 118.

L’allarme è stato dato alle 9,30, via radio, dal comandante dell’unità da pesca che si trovava in attività a circa 13 miglia dalla costa a largo di San Benedetto. Il giovane marittimo accusava forti dolori al torace, per cui la centrale operativa della radio costiera di San Benedetto ha disposto il soccorso in mare con la motovedetta Cp 843 con a bordo un medico e l’infermiere dell’ospedale di San Benedetto, ma contemporaneamente ha messo in contatto il comandante con il medico del CIRM (Centro Internazionale Radio Medico) per consentire al paziente di ricevere la prima assistenza a distanza.

Alle 10,30 la motovedetta è rientrata in porto, dove era già disponibile l’ambulanza del 118 che ha trasportato il paziente, già stabilizzato, all’ospedale “Madonna del Soccorso”, dove si trova ricoverato in osservazione.