Picchio, vicino il primo ingresso. Sarà Bertini

Nelle prossime ore è atteso l’annuncio del suo arrivo .

Picchio, vicino il primo ingresso. Sarà Bertini

Picchio, vicino il primo ingresso. Sarà Bertini

A quattro giorni dalla data di inizio della nuova stagione sportiva dell’Ascoli Calcio con il raduno fissato per lunedì 15 luglio al Picchio Village, prosegue il lavoro del nuovo direttore sportivo Emanuele Righi per allestire comunque una rosa fi giocatori. Sempre in attesa di un eventuale cambio di proprietà che lo vedrebbe subito destituito dal suo ruolo. Vista la situazione di incertezza societaria, ma che comunque conferma la professionalità del direttore arrivato per mettere a disposizione la sua esperienza calcistica. E a tal proposito tra oggi e domani si dovrebbe chiudere con il centrocampista Marco Bertini di proprietà della Lazio, ex capitano della Primavera biancoceleste e lo scorso anno ceduto in prestito alla Spal dove c’era proprio il Ds Righi. Le parti sono vicinissime all’accordo e pare ormai sicuro che Bertini lunedì sarà presente al raduno della squadra bianconera per iniziare la sua avventura alla corte di mister Massimo Carrera. Il Direttore sta lavorando anche sulle operazioni in uscita ma non ha nessuna intenzione di ‘vuotare tutto’ come succede nei negozi in smobilitazione. La società ha fissato dei parametri e dei prezzi come i due milioni e 900 mila euro per l’attaccante Pedro Mendes che piace a tanti e in particolare a Catanzaro, Brescia e Sampdoria, ma ancora nessuna delle tre si è avvicinata alla cifra richiesta dall’Ascoli. E se non arriveranno offerte congrue il portoghese Mendes rimarrà in bianconero. Stesso discorso per il centrocampista classe 2000 Fabrizio Caligara che ieri è diventato papà della bellissima Beatrice. Su di lui nelle ultime ore è piombato l’interesse del Cosenza mentre in precedenza era stato il Pisa a chiedere informazioni sull’ex fantasista del Cagliari. Al momento però richieste formali non ce ne sono state. Anche per il difensore ex Ternana Valerio Mantovani ci sono state delle richieste da squadre di serie B in particolare da due neopromosse Mantova e Cesena, ma anche qui per ora si è trattato solo di sondaggi. L’Ascoli oltre alle cessioni deve fare i conti anche con gli arrivi perché nella rosa attualmente manca un secondo portiere che farà il vice Barosi e anche a centrocampo al momento ci sono solo i giovani Bando e Lo Scalzo e appunto Fabrizio Caligara. Un po’ pochini anche se dovesse arrivare Marco Bertini dalla Lazio. Per quanto riguarda il portiere Davide Barosi ha ancora due anni di contratto con l’Ascoli ed è rientrato alla base dall’Audace Cerignola.

Valerio Rosa