Massimo Gubbini
Massimo Gubbini

Ascoli, 27 giugno 2019 - Spettacolo alle prove ufficiali in vista della Quintana del 13 luglio. E ci è scappata anche la sorpresa, con il 17enne Lorenzo Melosso, esordiente di Porta Romana, che ha chiuso, nella classifica virtuale di serata, al secondo posto con soli due punti di distacco da Massimo Gubbini di Porta Tufilla. Qualche errore di troppo, invece, per il campione in carica Luca Innocenzi, che però (va detto) ha provato tre cavalli diversi. Il primo a scendere in pista è Riccardo Raponi per il sestiere di Sant’Emidio, che in sella a Majestic Red chiude in 54 secondi, manca un centro al tabellone e incappa in una penalità, ottenendo 570 punti.

Dopo di lui è la volta di Massimo Gubbini, per Porta Tufilla. Il cavaliere rossonero, su ‘Giulia e le Stelle’, ferma il cronometro sul tempo di 52,8 secondi ed è infallibile al bersaglio, chiudendo la tornata con 614 punti a causa anche di una penalità. La notizia principale arriva da Luca Innocenzi, campione in carica di Porta Solestà, che fa segnare un ‘80’ al tabellone. In sella a Love Story il gialloblù chiude in 51,9 secondi con 642 punti. Buone indicazioni per Lorenzo Melosso, debuttante di Porta Romana, in sella a Genoria. Il 17enne gira in 53,6 secondi e non manca neanche un centro, ottenendo 628 punti. Tempo alto per Fabio Picchioni della Piazzarola, che su Terin Force chiude in 55,1 secondi ma con tre centri, collezionando 598 punti. Sfortunato, infine, Mattia Zannori.

Il cavaliere di Porta Maggiore, con West Grove, rompe la lancia dopo il primo assalto, la getta a terra e fa tornata nulla. La seconda tornata si apre sempre con Rapponi, su Majestic Red, che ferma il tempo su 52,4 secondi e manca un centro, chiudendo con 632 punti. Gubbini, invece, sempre con ‘Giulia e le stelle’, chiude in 51,7 secondi e fa tre centri, ma commette una penalità e ottiene 366 punti. Innocenzi, poi, con Try Your Luck conferma di non essere preciso al tabellone, fallisce un centro e anche lui incappa in una penalità. Il tempo è di 53,3 secondi e il punteggio pari a 584 punti.

Grande tornata per Melosso, poi, che con Nata’s James chiude in 52,9 secondi ed è perfetto al tabellone, ottenendo 642 punti. Picchioni, invece, torna in pista con Mondina, chiude in 54,2 secondi e manca un centro, ottenendo 56 punti anche a causa di una penalità. Buona tornata per Zannori, che sempre su West Grove stavolta termina in 52,1 secondi ed è infallibile al bersaglio, con 658 punti. Nella terza tornata, Raponi sceglie ‘Stile di Vita’ e chiude in 54,2 secondi con soli due centri e ben quattro penalità, ottenendo 476 punti. Gubbini fa 52,5 secondi e non sbaglia al tabellone, con 650 punti. Innocenzi prova Maracuja Guest e ferma il cronometro sui 53,4 secondi con tre centri, collezionando 632 punti.

Sempre ottimo Melosso, con 53,6 secondi e tre centri, ottenendo 628 punti e chiudendo, nella classifica generale, a soli due punti da Gubbini. Picchioni, infine, chiude in 54,7 secondi e due centri, con 586 punti, mentre Zannori, su Tuttavia, ferma il cronometro sui 52,8 secondi con due centri e 624 punti. Classifica virtuale: Porta Tufilla 1900 punti, Porta Romana 1898, Porta Solestà 1858, Piazzarola 1750, Sant’Emidio 1678, Porta Maggiore 1282.

Matteo Porfiri