Quotidiano Nazionale logo
28 mar 2022

Quanto pesa sulle nostre tasche

Ogni famiglia potrebbe risparmiare 137 euro all’anno

Le famiglie marchigiane nel 2021 hanno speso mediamente 544€ per la bolletta idrica (460€ la media nazionale), con un aumento dell’1,6% rispetto al 2020. Con un uso più consapevole, quantificato in 150 metri cubi in vece che 192 mc attuali, potrebbero però risparmiare mediamente 137€ ognuna. La fotografia emerge dall’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, realizzato nell’ambito del progetto "RE-USER: usa meglio, consuma meno", finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (Legge 3882000 – ANNO 2021). Le tariffe sono indicate rispetto ad una famiglia tipo di tre componenti ed un consumo annuo di 192 metri cubi. Nel caso specifico di Ascoli e Fermo, la spesa media annua nel 2021 è stata di 491€, ma un utilizzo virtuoso della risorsa idrica potrebbe portare ad abbassare la spesa media a 377€, con un risparmio di 114€. Sono le famiglie di Pesaro e Urbino a pagare la cifra più alta per l’acqua, 663 €, Ancona 481 €, Macerata 474 €. Frosinone resta in testa alla classifica dei capoluoghi di provincia più cari con una spesa media a famiglia di 847€, mentre Milano conquista la palma di capoluogo più economico con 162€, seguita da Trento con 163€. Gli incrementi più elevati si registrano a Savona, Matera e Potenza: per tutte e tre le città la variazione all’insù è del 13,5%. La regione in cui si rileva la spesa media più bassa è il Molise (€183), quella con la spesa più elevata è la Toscana (€ 729, +2,7%.).

p. erc.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?