Luca Innocenzi di Porta Solestà
Luca Innocenzi di Porta Solestà

Ascoli, 28 giugno 2018 - Emozioni e spettacolo, allo Squarcia, per le prove ufficiali e cronometrate dei cavalieri, in vista della giostra in notturna dedicata alla Madonna della Pace in programma il 14 luglio. I vari binomi, infatti, hanno potuto testare la pista, dotata della nuova sabbia e del nuovo impianti di irrigazione, con Luca Innocenzi di Porta Solestà e Massimo Gubbini di Porta Tufilla che hanno dimostrato di essere già piuttosto in forma. Il primo a scendere in pista è stato il diciottenne Nicholas Lionetti della Piazzarola, che ha montato il purosangue Gioia Unica. Il portacolori biancorosso ha chiuso la tornata con il tempo di 54,2 secondi, dimostrando anche precisione al bersaglio con tre centri. Poi è toccato al campione in carica Luca Innocenzi, che ha scelto il fuoriclasse Try Your Luck.

Il gialloblù ha percorso l’otto dello Squarcia in 51,9 secondi, senza commettere alcun errore al tabellone. Per terzo è stata la volta di Fabio Picchioni, vincitore nell’edizione di agosto 2016, in sella al purosangue Padania Felix. Il ternano gira a 52,4 secondi, ma al bersaglio colpisce un ‘ottanta’. Successivamente, a saggiare la pista, è stato il 42enne Enrico Giusti, per il sestiere di Sant’Emidio, che ha scelto il purosangue irlandese Ledy Gabry. L’aretino ha chiuso la sua prova in 54,6 secondi, dimostrandosi poco preciso al tabellone e colpendo tre ‘ottanta’. Poi è stata la volta del giovane cavaliere di Porta Maggiore Mattia Zannori, in sella a Rio Rose. Il portacolori neroverde ha giostrato in 53,3 secondi, ma al tabellone ha mancato un centro. Infine, è toccato a Massimo Gubbini di Porta Tufilla, che ha scelto il purosangue West Grove e ha chiuso in 52,1 secondi, colpendo tre centri. Nella seconda tornata, Lionetti è rientrato sull’angloarabo di dieci anni Plutarco de Bonorva, chiudendo in 52,4 secondi e prendendo tre centri. Innocenzi, invece, ha optato per il purosangue Maracuja Guest, girando anche lui a 52,4 secondi e senza sbagliare al tabellone. Stesso tempo anche per Picchioni che ha proposto il purosangue Nata’s James mancando un centro. Giusti rientra in sella a Ledy Gabri, ma non va oltre i 54 secondi e colpisce solo un centro, mentre Zannori riprova Rio Rose, ma all’ingresso della prima diagonale di assalto esce fuori dalla pista e fa tornata nulla.

Gubbini, infine, rientra su West Grove, chiudendo in 53,3 secondi e senza fallire al tabellone. Nella terza prova (alla quale ha rinunciato Innocenzi e nella quale sono ‘scomparsi’ anche i giudici) Lionetti monta il mezzosangue Saw, girando a 54,4 secondi e prendendo tre centri. Picchioni rientra su Padania Felix, chiudendo con il tempo di 53,2 secondi ed essendo impeccabile negli assalti. Giusti, poi, ha deciso di provare ‘Con il cuore’, percorrendo l’otto in 53,9 e migliorando al tabellone con tre centri. Zannori prova ‘A tinte forti’ e chiude in 55,2, colpendo tre centri, mentre Gubbini prova Oxana D’Arcadia ma esce di pista.