Ascoli, 10 luglio 2018 - A cinque giorni dalla Quintana di luglio, in programma sabato sera e dedicata come sempre alla Madonna della Pace, una cosa è certa: sarà una giostra bellissima (FOTO). A confermarlo sono state le prove del lunedì sera, al campo Squarcia, seguite da oltre trecento persone nonostante la temperatura tutt’altro che estiva. Il favorito principale per la vittoria finale, ovviamente Luca Innocenzi per Porta Solestà, ha provato in sella al terzo cavallo, il purosangue Love Story, chiudendo in poco meno di 52 secondi (il tempo è stato preso manualmente e dunque va considerato con il beneficio del dubbio non essendoci le fotocellule) e dimostrandosi come al solito impeccabile al bersaglio. Il campione gialloblù, che sabato dovrebbe gareggiare comunque con il fenomenale Try Tour Luck, ha quindi dimostrato di avere altre cavalcature valide oltre a quella titolare. Ma questo lo sapevamo già.

QUINTANA2018_32333986_010142

Il suo principale avversario sarà Massimo Gubbini di Porta Tufilla, il quale è sceso in pista per primo e ha montato il purosangue West Grove, con il quale ha girato in 51,4 secondi (anche qui il tempo è stato preso manualmente) centrando tre ‘cento’ al tabellone. Poi, il cavaliere rossonero ha provato anche l’altro purosangue Gran Corredor. Il folignate, che quest’anno tornerà alla Quintana dopo aver saltato per infortunio entrambe le edizioni del 2017, è più che mai in forma e rappresenterà un osso duro da battere per Innocenzi. Così come avrà diverse carte da giocare anche Fabio Picchioni di Porta Romana, che ha provato in sella a Nata’s James, che probabilmente sarà il cavallo da montare sabato in occasione della giostra in notturna.

L’altro purosangue Genoria, con cui Picchioni vinse nell’agosto del 2016, è stato provato dal giovane cavaliere di riserva Lorenzo Melosso, il quale ha stupito tutti per la grinta messa in campo. Il figlio d’arte, infatti (il padre Franco vinse l’ultimo Palio per Sant’Emidio nel 1998 in sella a Denny), ha chiuso in 52 secondi, mostrandosi preciso al bersaglio e sorprendendo tutti gli spettatori. Sicuramente, questo ragazzo farà parlare di sé nel corso dei prossimi anni. Ha tratto buone indicazioni dalle prove del lunedì sera anche Enrico Giusti per il sestiere di Sant’Emidio, che ha girato intorno ai 52,5 secondi (va sempre ribadito che il tempo è stato preso manualmente, per non generare false illusioni o malumori tra i lettori) provando Ledy Gabri, mentre il suo vice Riccardo Raponi, che probabilmente correrà la Quintana del 5 agosto, ha montato Stile Di Vita.

Il diciottenne Nicholas Lionetti della Piazzarola ha invece provato il mezzosangue Plutarco de Bonorva, girando anche lui in tempi buoni ed essendo preciso al bersaglio, mentre il suo vice Roberto Maurizi ha chiuso più o meno nello stesso tempo in sella a El Predator. Infine, buone indicazioni anche per Mattia Zannori di Porta Maggiore, che ha alternato Rio Rose e Dangeresce, girando abbastanza veloce e mostrandosi impeccabile al tabellone. La sensazione è che quella di sabato sarà una Quintana bellissima. E ci sarà da divertirsi. Questa sera (martedì) si torna nuovamente in pista per l’ultima sessione di prove libere. Dalle 20.30 si inizierà proprio con il sestiere di Sant’Emidio per poi proseguire alle 21.10 con Porta Romana, alle 21.50 con la Piazzarola, alle 22.30 con Porta Tufilla, alle 23 con Porta Maggiore e alle 23.30 con Porta Solestà.