Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 mag 2022

Quintana 2022 Ascoli Piceno: ecco tutti i cavalli scelti dai sestieri

Si inizia sabato mattina al campo Squarcia con l’equipe della facoltà di veterinaria dell’Università di Teramo in azione. Alle 9 parte Porta Romana che porterà quattro purosangue inglesi, poi Solestà e gli altri

19 mag 2022
matteo porfiri
Cronaca
Le visite ai cavalli nelle scorse edizioni (La Bolognese)
Le visite ai cavalli nelle scorse edizioni (La Bolognese)
Le visite ai cavalli nelle scorse edizioni (La Bolognese)
Le visite ai cavalli nelle scorse edizioni (La Bolognese)

Ascoli, 19 maggio 2022 - Sestieri all’erta: è già tempo di Quintana. Si avvicina, infatti, uno dei weekend più importanti, in attesa delle due giostre del 2022. Tra sabato e domenica, al campo Squarcia, si svolgeranno le visite veterinarie alle cavalcature da parte dell’equipe della facoltà di veterinaria dell’Università di Teramo. Ogni sestiere, infatti, ha già scelto i cavalli da sottoporre ai test: al massimo quattro ciascuno, chi invece ha optato per un quinto cavallo dovrà pagarsi la visita in maniera autonoma. In tutto, saranno 27 le cavalcature che verranno portate nel weekend al campo dei giochi. Ma è bene andare con ordine.

Sabato alle 9 si inizierà con il sestiere di Porta Romana, che porterà a visita quattro cavalli, tutti purosangue inglese. A cominciare da Nata’s Jam, di dieci anni, in sella al quale il cavaliere Lorenzo Melosso ha già vinto nell’edizione di agosto 2019. Poi, il rossoazzurro sottoporrà ai test anche Spetenca e Magic Strike, entrambi di otto anni, oltre a Mattymiller, new entry di sei anni. Alle 11, poi, sarà la volta di Porta Solestà, con il cavaliere Luca Innocenzi che porterà cinque cavalcature: tutti purosangue, tranne il mezzosangue di dieci anni Tajika. Gli altri cavalli sono Love Story, di tredici anni, con cui Innocenzi ha vinto in tre occasioni (agosto 2018, luglio 2019 e luglio 2021), Kathy Way di sette anni, Mister Armando di quattro anni e Gold Tower di dieci anni. Sempre sabato, ma alle 14, toccherà al sestiere di Porta Tufilla, con Massimo Gubbini che ha optato per quattro purosangue: a cominciare dal fenomenale Trentino, di nove anni, in sella al quale il cavaliere rossonero ha trionfato lo scorso anno ad agosto, poi ‘Un uomo felice’ di cinque anni, ‘Giulia e le stelle’ di dodici e la giovane Lullaby. Alle 16, infine, chiuderà la giornata di visite Porta Maggiore. I neroverdi dovrebbero portare i purosangue Livarot di undici anni, Demurone di sei, ‘Oro y plata’ di sette, Loveme di cinque e Tuttavia di dodici anni.

Domenica sarà la volta degli altri due sestieri. Alle 9 si comincerà con la Piazzarola, che ha optato per quattro cavalli, tutti purosangue: ‘Con il cuore’ di otto anni, Caimano di sette, Clarabella di cinque anni e Cecyloftus di cinque. Infine, alle 11, chiuderà la sessione di test veterinari il sestiere di Sant’Emidio con i cinque cavalli scelti dal cavaliere Pierluigi Chicchini, tutti purosangue: ‘Via del Canto’ di sei anni, Sochi Tango di sette, ‘Field over the Sea’ di cinque anni, Monsieur Polly sempre di cinque anni e Genoria di tredici. La curiosità riguarda proprio quest’ultima cavalcatura, che per anni è stata a disposizione del sestiere di Porta Romana e in sella alla quale vinse Fabio Picchioni, nella sua unica affermazione allo Squarcia, proprio per i colori rossoazzurri, nell’agosto del 2016.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?