Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Salvi nuovo segretario del sindaco

Spazzafumo conferma: " Mi sarà di aiuto per agganciarmi all’attività degli uffici". In maggioranza non tutti contenti

Claudio Salvi, nuova capo di gabinetto del comune di San Benedetto
Claudio Salvi, nuova capo di gabinetto del comune di San Benedetto
Claudio Salvi, nuova capo di gabinetto del comune di San Benedetto

Claudio Salvi è il nuovo segretario particolare del sindaco Spazzafumo. La nomina, ancora non formalizzata, va quindi all’attuale direttore dello Sportello Unico delle Imprese. Con questa decisione, il primo cittadino tronca di netto una delle dispute più accese tenutesi in maggioranza sin dall’insediamento. Inizialmente, infatti, si era pensato di nominare Giorgio De Vecchis, oggi capogruppo di San Benedetto Viva, considerando anche che a quest’ultimo non erano state affidate deleghe da assessore. Il passaggio, pertanto, pareva obbligato, ma a prevalere è stata un’altra corrente di pensiero. Secondo indiscrezioni, infatti, Salvi sarebbe stato nominato dietro consiglio di Libera, e questo non farebbe che accentuare le distanze fra le due liste di maggioranza. L’unica cosa certa, per ora, è la nomina, il cui atto formale verrà pubblicato la prossima settimana. "Confermo la scelta di Salvi – afferma il sindaco Spazzafumo – è una persona seria ed affidabile e capace di interpretare velocemente il mio pensiero. Mi sarà di grande aiuto per agganciarmi all’attività degli uffici, con i quali, nei prossimi mesi, dovrò lavorare a stretto contatto per ottenere risultati concreti. Lui conosce la macchina e sono sicuro che insieme faremo un buon lavoro". Il primo cittadino però d’ora in poi dovrà tenere a bada le fibrillazioni di San Benedetto Viva, che aveva puntato tutto sul proprio capogruppo. "Con Giorgio De Vecchis ho parlato – aggiunge Spazzafumo – e mi sarà indispensabile per tutte le battaglie politiche che faremo in futuro, dalla sanità al Pnrr. Soprattutto, mi serve in Consiglio. Confermo anche che quattro mesi fa si era fatto il suo nome con San Benedetto Viva, ma ora ho deciso di tenere separate le necessità politiche da quelle amministrative. E dalla sua lista ho avuto piena condivisione sulla scelta di Salvi".

A rafforzarsi, almeno sulla carta, è il ruolo di Libera, lista che con l’addio di Luciana Barlocci e Ilde Spalvieri si era palesemente indebolita. "Smentisco ogni diceria su Libera: i suoi membri non hanno messo bocca in questa storia – conclude il primo cittadino – anzi, è stato l’ultimo gruppo al quale ho comunicato la cosa". Dalla maggioranza, intanto, arrivano i primi segnali di endorsement. "Accolgo favorevolmente la nomina di Claudio Salvi – dichiara il capogruppo di Rivoluzione Civica Simone De Vecchis - perché è una persona che sta nell’amministrazione comunale da tanto tempo e potrà mettere la sua esperienza a disposizione per supportare il sindaco nell’azione di governo e fare da raccordo con la parte amministrativa". Ma a fare più rumore è il silenzio di San Benedetto Viva. Un silenzio che preannuncia tempesta, a meno che nelle prossime scelte Spazzafumo non dimostri di saper tenere ferme le bocce, soprattutto per quanto riguarda le nomine nelle partecipate.

Giuseppe Di Marco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?