Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Sezione ’Primavera’ alla Caselli

Si chiamerà ‘Girotondo’: il nuovo servizio educativo potrà accogliere 20 bimbi di età compresa tra 2 e 3 anni

La scuola Caselli in via Gino Moretti
La scuola Caselli in via Gino Moretti
La scuola Caselli in via Gino Moretti

La scuola Caselli ospiterà una sezione ‘Primavera’ comunale. Il servizio, rivolto ai bambini con 3 anni o meno, sarà dotato di 20 posti. La giunta comunale ha approvato un atto di indirizzo per l’attivazione di una nuova sezione ‘Primavera’, identificata con il nome di ‘Girotondo’, in seno all’Isc Nord di via Moretti. Il nuovo servizio educativo, che potrà accogliere 20 bimbi di età compresa tra 2 e 3 anni, potenzierà l’offerta del comune dando inoltre continuità al servizio che l’Istituto Scolastico Comprensivo aveva da anni attivato nel complesso in questione, e che ora proseguirà sotto la titolarità diretta dell’ente rivierasco. Per attivare la nuova sezione, viale De Gasperi punta ad ottenere i finanziamenti del Piano di Azione Nazionale per la promozione del ‘Sistema di educazione 0-6’, licenziato dal governo lo scorso luglio. L’opportunità garantita da Roma, in tal senso, è piuttosto ghiotta: il piano prevede la distribuzione su scala nazionale di 309 milioni l’anno fino al 2025. Se ne desume che ogni regione può avvalersi di un finanziamento di oltre 15 milioni: detto ciò, per la presentazione dei progetti è prevista anche una compartecipazione dell’ente pari al 25% sull’ammontare totale. Attualmente il comune offre quattro servizi educativi per l’infanzia, ovvero due nidi d’infanzia e due sezioni ‘Primavera’ per un totale di 115 posti dedicati ai bambini sambenedettesi. "La scelta di attivare una nuova sezione primavera comunale - ha detto l’assessore alle politiche sociali Andrea Sanguigni - trova la sua ragione nella volontà di garantire pari opportunità e proporzionalità all’offerta dei servizi educativi rivolti all’infanzia su tutto il territorio comunale. Si tratta di uno dei servizi per il quale si registrano le maggiori richieste". Per volontà dello stesso Sanguigni, la scorsa settimana, è stata avviato il progetto di apertura pomeridiana dei centri ludici presenti nei quartieri Ponterotto ed Agraria, con la pubblicazione di una manifestazione d’interesse destinata ad operatori privati. L’obiettivo è tenere i centri aperti anche nella fascia oraria che va dalle 16.30 alle 19.30. Contemporaneamente, l’amministrazione comunale punta a rafforzare l’offerta di nidi sul territorio, con la realizzazione di un nuovo polo in via Togliatti, per 1.584.000 euro, e un secondo nella scuola Alfortville, per 1.056.000 euro. La scuola Caselli, infine, sarà oggetto di un’opera di efficientamento sismico, per la quale sono stati stanziati 1,2 milioni.

Giuseppe Di Marco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?