Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 giu 2022

"Terremoto e pandemia? Guardiamo oltre e apriamo"

Montegallo, nuovo punto vendita de ‘La Casetta di Marzapane Bijoux’

23 giu 2022

Nonostante il terremoto, la pandemia e la guerra c’è chi ha deciso di resistere e aprire un nuovo workshop ad Abetito di Montegallo, un paese devastato dal terremoto. Stiamo parlando dell’impresa delle sorelle Ferri: Anna Maria, Stefania e Claudia de ‘La Casetta di Marzapane Bijoux’. Il brand è conosciuto in Italia e nel mondo ed è sinonimo di artigianalità, innovazione e qualità. La selezione accurata dei materiali – tra i quali spiccano le pietre semi-preziose e i cristalli Swarovski – e la professionalità delle tre sorelle che li modellano con amore in modo unico e raffinato, danno vita a creazioni dal design originale e dalla forte personalità.

Aprire un negozio in tempo di crisi può sembrare temerario...

"Una scelta che può sembrare avventata in un mondo economico che ha cominciato a zoppicare: prima il terremoto, poi la pandemia, che ci ha bloccato anche nella vendita sul web, infine la guerra e la crisi economica, fattori che hanno inciso profondamente, ma che non ci hanno scoraggiato, vogliamo continuare a guardare alla vita sociale con positività e rinnovata fiducia. Siamo donne forti che non si lasciano intimorire".

Perché ripartire da Montegallo?

"Abbiamo lavorato sempre qui, in questo angolo di paradiso, forse è proprio questo il nostro punto di forza. Siamo convinti che torneremo più forti di prima, è un momento difficile, ma noi offriamo un prodotto di qualità, i nostri bijoux sono diversi da quelli convenzionali, sono leggeri e molto morbidi. Le creazioni sono luminose e vestono perché si adattano ad ogni outfit. Ciascuna collezione nasce da una tecnica specifica che varia di volta in volta. Altra scelta coraggiosa che abbiamo compiuto aver inserito l’oro, l’acciaio è stato bagnato con oro 18 e 24 carati, vogliamo che i nostri clienti possano contare su un prodotto di eccellenza. Siamo donne determinate, che non si lasciano intimorire. Un intervento dello Stato ci permetterebbe di lavorare meglio e assumere anche personale".

Maria Grazia Lappa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?