Tragedia in spiaggia
Tragedia in spiaggia

San Benedetto, 13 agosto 2019 - Stroncato da un malore mentre fa il bagno un 89enne di Terni. La tragedia si è consumata ieri mattina, intorno alle 9,45 nelle acque di fronte allo stabilimento balneare «Da Federico» nella prima parte del lungomare di San Benedetto. La vittima si chiamava Romolo Santarelli ed era venuto al mare insieme ai familiari. L’uomo stava camminando in acqua in un tratto di mare, dove il fondale è particolarmente basso, da consentire di arrivare alle scogliere frangiflutto senza la necessità di nuotare. Colto da un malore, il pensionato si è accasciato in acqua ed è stato subito soccorso da un bagnante che si trovava nella zona e che l’ha portato terra.

Sul bagnasciuga il personale del 118 gli ha pratica circa venti muniti di massaggio cardiaco, anche con l’impiego di farmaci per cercare di riattivare la frequenza cardiaca, ma non c’è stato nulla fare. La centrale operativa del 118 di Ascoli aveva attivato anche l’Eliambulanza, ma constatato il decesso, è stata fatta tornare alla base. La salma, dopo l’intervento della capitaneria di porto e del medico legale per la prima ricognizione esterna, è stata composta nell’obitorio dell’ospedale di San Benedetto. Nell’ora in cui è accaduto l’episodio non era ancora attivo il servizio di salvataggio in mare, ma i ragazzi avrebbero potuto fare ben poco, poiché l’uomo non è morto per annegamento. Va ricordato, a ogni modo, che nessuno dovrebbe entrare in acqua da solo per andare a fare il bagno. Una raccomandazione che viene fatta a tutti i livelli, ma poco sono quelli che recepiscono il messaggio. Si tratta del secondo decesso di questa stagione balneare, dovuto a improvvisi malori in acqua. Il 2 agosto scorso, di fronte allo stabilimento balneare «Il Farfallone» in zona Porto d’Ascoli, morì un 55enne turista aquilano.