Tutto pronto per ’La risacca dei ricordi’

Si terrà all’ombra degli oleandri in fiore, la prima – e si spera non ultima – edizione del festival ‘La risacca dei ricordi’, carrellata sul memoir, sul tempo perduto e ritrovato che tanti scrittori hanno deciso di raccontare a San Benedetto durante il periodo estivo. La rassegna è stata organizzata dallo storico libraio Mimmo Minuto e avrà un direttore artistico d’eccezione: Andrea Vianello, già direttore di Rai News 24, Rai Radio 1 e Gr Parlamento. "Io e Mimmo siamo diventati amici tanti anni fa – ha dichiarato il giornalista – sono dell’idea che le librerie indipendenti siano l’anima della cultura italiana. E tutte le case editrici con cui ho parlato, al nome di Minuto, si tolgono il cappello. Dovevamo trovare un nostro terreno su cui basare l’identità del nostro festival e abbiamo optato per il ‘memoir’, un genere nobilitato da molti scrittori importanti che, negli ultimi anni, hanno deciso di raccontare chi sono. Accoglieremo un parterre piuttosto variegato, composto da scrittori veri e propri e altri che non lo sono di professione". Ed ecco, quindi, il parterre. Il 7 luglio alle 18, ad Harena, Giovanni Chinnici presenterà ‘Trecento giorni di sole’, mentre in Palazzina Azzurra, alle 21.30, sarà la volta di Gaia Tortora con ‘Testa alta, e avanti’; l’8 luglio alle 11.30 allo chalet ‘Da Luigi’ Walter Sabatini con ‘Il mio calcio furioso e solitario’, alle 18 ad Harena Edoardo Vianello con ‘Nel continente c’ero’, alle 21.30 in Palazzina Azzurra Igiaba Scelgo con ‘Cassandra a Mogadiscio’; il 9 luglio alle 11.30 allo chalet ‘Da Federico’ Chiara Galeazzi con ‘Poverina’, alle 18 ad Harena Pier Ferdinando Casini con ‘C’era una volta la politica’, alle 21.30 in Palazzina Azzurra Antonella Lattanzi con ‘Cose che non si raccontano’; il 10 luglio alle 11.30 allo chalet ‘La Conchiglia’ Natasha Stefanenko con ‘Ritorno nella città senza nome’, il 13 luglio alle 21.30 in Palazzina Azzurra Agnese Pini con ‘Un autunno d’agosto’. Infine, il 3 settembre alle 21.30 in Palazzina Azzurra Chiara Francini con ‘Forte e Chiara’. Tanta soddisfazione da parte dell’amministrazione comunale.

Giuseppe Di Marco