Il Festival dell’Appennino si accinge a far vivere agli amanti della natura la 5 tappa
Il Festival dell’Appennino si accinge a far vivere agli amanti della natura la 5 tappa
Prossimo fine settimana all’insegna della magia dei Monti Sibillini: si comincia sabato allo Zilioli per ammirare il ‘Tramonto sul tetto del Piceno’ e si continua domenica con il ‘Circo natura’ tra Colle, Vallegrascia e Santa Maria in Pantano. Il tutto nell’ambito dell’edizione 2021 del Festival dell’Appennino che si accinge a far vivere agli amanti della natura la...

Prossimo fine settimana all’insegna della magia dei Monti Sibillini: si comincia sabato allo Zilioli per ammirare il ‘Tramonto sul tetto del Piceno’ e si continua domenica con il ‘Circo natura’ tra Colle, Vallegrascia e Santa Maria in Pantano. Il tutto nell’ambito dell’edizione 2021 del Festival dell’Appennino che si accinge a far vivere agli amanti della natura la quinta e sesta tappa in calendario. Il programma di sabato (ore 16.30 ritrovo a Forca di Presta) prevede un’escursione pomeridiana al rifugio Tito Zilioli per ammirare il tramonto dal balcone del Piceno, in compagnia dell’ukulele di Claudia Quartarulli.

Domenica (ore 8.45 ritrovo a Colle di Montegallo), invece, ci si sposta in zona di Santa Maria in Pantano e delle antiche e affascinanti frazioni di Vallegrascia e Colle, dove la giornata terminerà con lo spettacolo ‘All’incirco varietà’ della compagnia ‘Lanutti & Corbo’. Sotto la guida di Bim Tronto e Mete Picene e con la direzione artistica dell’associazione Appennino Up, l’edizione di quest’anno sposa la filosofia di rigenerazione e valorizzazione dei luoghi del Piceno, con un’attenzione particolare per le aree più interne. Il format tradizionale della kermesse si arricchisce, infatti, di esperienze inclusive nell’ottica di un’accoglienza e una riscoperta dell’Appennino cucita su misura di ogni esigenza, anche quella più speciale. Il Festival propone otto tappe, fino al primo agosto, pensate come una miscela perfetta di escursioni, racconti, tradizioni, eccellenze, cultura e spettacolo.

Sarà, dunque, un’opportunità unica per promuovere il Piceno e le sue aree interne come destinazione turistica outdoor, ma anche per valorizzare le eccellenze ‘Made in Piceno’ grazie alla presenza dei produttori, delle attività locali e del food truck della cooperativa di Comunità dei Sibillini con i presidi Slow Food.

Info: 3356223577.

l. c.