Vaccini scuola, bimbo sospeso in un asilo  (Foto di repertorio newpress)
Vaccini scuola, bimbo sospeso in un asilo (Foto di repertorio newpress)

Ascoli Piceno, 12 marzo 2019 - E' slittato a oggi l’obbligo del certificato vaccinale a scuola. Il termine ultimo per presentare la documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione scadeva infatti ieri (perché il 10 marzo era domenica), e dunque, da oggi, per chi non è in regola scatterà, o il decreto di espulsione per i bambini che frequentano i nidi e la scuola dell’infanzia, o la sanzione amministrativa che va dai 100 ai 500 euro per gli studenti dai 6 ai 16 anni che frequentano dalla primaria alla secondaria.

Ad Ascoli, sentite le dirigenti dei quattro istituti scolastici comprensivi, solo per un bimbo di 4 anni sono state già adottate le misure che non gli consentiranno di entrare all’asilo. Si tratta di un alunno che frequenta l’Isc ‘Borgo Solestà – Cantalamessa’. «Dai controlli effettuati – dice Luigina Ruggieri dell’Isc i cui plessi dell’infanzia si trovano a Porta Cappuccina, Mozzano e Venagrande – ci risulta un solo bambino non in regola con l’obbligo vaccinale. Alla famiglia, oggi (ieri ndr), è stato comunicato che il figlio non potrà frequentare, salvo dimostrazione di avvenuta vaccinazione. I genitori – continua – ci avevano portato la copia della prenotazione all’ambulatorio vaccinale, ma c’era una frase che non ci convinceva e così abbiamo chiesto all’Area vasta 5 di controllare. Ebbene, dalla verifica è risultato che non avevano effettuato alcuna prenotazione per sottoporre il bambino alla vaccinazione. Dunque, siamo stati costretti ad emettere il decreto di espulsione. Se lo dovessero portare a scuola, purtroppo, l’iter ci impone di avvisare le forze dell’ordine».

Nessun caso di espulsione, invece, ha interessato le altre scuole per l’infanzia cittadine. «Fortunatamente – dice la dirigente dell’Istituto scolastico comprensivo ‘Ascoli Centro – D’Azeglio’, Valentina Bellini – non abbiamo registrato nessuna situazione di inadempienza all’infanzia. L’anno scorso era iscritta una bambina non vaccinata, ma non frequentava e dunque problemi non ce ne sono stati».

«Non abbiamo avuto nessun caso – continua Cinzia Pettinelli, dirigente dell’Istituto scolastico comprensivo ‘Don Giussani – Monticelli’ –, né alla scuola dell’infanzia, né alla primaria e alle medie. Tutti gli studenti che frequentano sono vaccinati. L’anno scorso abbiamo avuto dei casi di inadempienza, ma sono stati risolti». E nessuna inadempienza è stata riscontrata anche tra gli iscritti all’Istituto scolastico comprensivo ‘Luciani – Ss. Filippo e Giacomo’. «Tutto bene – tranquillizza la preside Vincenza Agostini –, non è scattata nessuna espulsione e nessuna sanzione amministrativa per le famiglie dei nostri alunni. I genitori hanno pensato a mettere in regola dal punto di vista vaccinale i loro figli».