"Valorizziamo il brodetto, poi una serata rossoblù"

L’iniziativa del Circolo dei Sambenedettesi che propone una serie di appuntamenti, dalla cucina ai 100 anni della Sambenedettese .

"Valorizziamo il brodetto,  poi una serata rossoblù"
"Valorizziamo il brodetto, poi una serata rossoblù"

L’ impegno nella conservazione e tutela della cultura marinara sambenedettese e delle tradizioni cittadine, a cominciare dal dialetto e dall’ identità storica di un luogo che ha intessuto con il mare un rapporto profondo di lavoro, cultura e sentimento letterario sono ancora una volta al centro dell’estate del Circolo dei Sambenedettesi, che torna ad incontrare la città con una serie di appuntamenti che rappresentano l’occasione per proporre a soci, cittadini e turisti proprio il suo impegno. "Dopo un primo tentativo fatto lo scorso anno dal nostro Circolo, prende il via quest’anno, grazie alla collaborazione con Stefano Greco, la grande iniziativa che la città attendeva da anni, di valorizzazione del brodetto sambenedettese (lu Vredétte ‘nnustre) che,con il titolo evocativo di Benedetto Brodetto, – afferma Gino Troli, presidente del Cds, – da oggi e sino a domenica 6 agosto cercherà di portare il nostro piatto all’attenzione della cultura gastronomica italiana, come piatto principe della nostra tradizione marinara. Il Circolo svolgerà all’interno della manifestazione un’azione di ricostruzione storica e di consapevolezza alimentare venerdì 4 agosto, alla Rotonda Giorgini, alle ore 19, con ’Il brodetto nella tradizione marinara sambenedettese’, con gli interventi dello storico Giuseppe Merlini, della scrittrice Benedetta Trevisani, con le letture in dialetto di Giancarlo Brandimarti, e la conduzione di Patrizio Patrizi, mentre alle ore 21 la nutrizionista Maria Lucia Gaetani e la biologa marina Olga Annibale si soffermeranno sul ’brodetto, tra nutrizione e sostenibilità’ in caso di maltempo il programma di venerdì slitterà a domenica). Poi sarà la volta della Serata azzurra rossoblù: venerdì 11 agosto, alle 21.15, alla Palazzina Azzurra. "Al centro abbiamo messo i 100 anni della Samb e che cercheremo di fissare nella memoria di tutti attraverso un documentario storico. Nell’occasione premieremo quale Sambenedettese d’adozione Padre Silvano Nicolò dei padri sacramentini. La serata sarà completata da un programma di canti della nostra tradizione a cura del Gruppo Laberinto, scenette in dialetto e riconoscimenti assegnati dal Circolo all’ex samb Paolo Beni, Gabriella Bugari, che festeggeremo per i 100 anni dell’Hotel Progresso, Remo Croci, Maurizio Compagnoni e Nando Gabrielli".

Stefania Mezzina