Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 giu 2022

Velenosi-Orto di Paolo, un vino speciale

In vendita le bottiglie di vino prodotto in collaborazione con i ragazzi dell’associazione: "Il ricavato in beneficenza"

10 giu 2022
Una vecchia foto di vendemmia con i ragazzi dell’Orto di Paolo
Una vecchia foto di vendemmia con i ragazzi dell’Orto di Paolo
Una vecchia foto di vendemmia con i ragazzi dell’Orto di Paolo
Una vecchia foto di vendemmia con i ragazzi dell’Orto di Paolo
Una vecchia foto di vendemmia con i ragazzi dell’Orto di Paolo
Una vecchia foto di vendemmia con i ragazzi dell’Orto di Paolo

La collaborazione tra l’azienda Vini Velenosi e l’associazione L’Orto di Paolo è ormai consolidata ma si arricchisce di altre novità. Angiolina Piotti Velenosi, infaticabile winemaker, dell’azienda vitivinicola ascolana, ha infatti annunciato la ripresa delle attività con i ragazzi e in particolare la ripresa delle vendite dei vini prodotti in collaborazione con l’Orto di Paolo. "Questi vini, un bianco e un rosso – ha ammesso la Velenosi – sono stati prodotti grazie al lavoro di un gruppo di ragazzi davvero speciali. L’Orto di Paolo è un centro diurno per persone affette da autismo e rende la vita di questi ragazzi il più normale possibile, ma anche quella delle loro famiglie, che ricevono sollievo e appoggio quotidianamente. Abbiamo conosciuto l’Orto di Paolo nel 2020, per una collaborazione mirata a far vivere ai ragazzi un’esperienza in campagna. Da lì – ha proseguito Angela Velenosi – facemmo la nostra prima vendemmia assieme. All’inizio ci sembrava molto complicato, viste le manifestazioni importanti di questa malattia. Sono stati i ragazzi a conquistarci, a entrarci nel cuore. Ci siamo innamorati di loro al punto da decidere di vendere il vino che avevano prodotto con un’etichetta dedicata. Questa iniziativa è stata un grande successo. I 7mila euro di ricavato sono stati devoluti al centro che, tra le altre cose, ha acquistato una casetta di legno per gli attrezzi utili per coinvolgere i ragazzi nelle attività di campagna. Ora ripartiamo per il secondo anno assieme con un rosso, Rosso Piceno Doc Superiore e un Doc Pecorino. Questi non sono solo vini: ogni bottiglia contiene solidarietà e soddisfazione. Ogni bottiglia – ha concluso la produttrice ascolana – aiuta questi ragazzi e soprattutto li fa sentire inseriti in azienda, protagonisti del loro lavoro. Noi ci abbiamo messo duro lavoro e amore, e ci impegneremo ancora di più a vendere questi vini per portare avanti il sogno di questi ragazzi. Acquistando questi due vini, si potrà dare loro una mano concreta. Non ci potrebbe essere un brindisi più appagante di questo! Non perdete quindi l’occasione di regalare un sorriso. Anzi date un’occhiata al video realizzato durante la vendemmia https:youtu.beVbL7FueaNRg Rimarrete stupefatti".

Valerio Rosa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?