Venti artisti uniti nella mostra ’Siamo nomadi’

"20 artisti esporranno le loro opere in una collettiva che esplora la solitudine del pensiero e la preziosa unicità. Un racconto che cerca di creare alternative e di far coincidere il chiuso con l'apertura all'altro".

‘Siamo Monadi, siamo Nomadi’ è il titolo della collettiva che verrà inaugurata sabato alle 17.30 negli spazi della Torre di Moresco Centro Arti Visive (Tomav). L’allestimento è curato da Antonello Tolve e vedrà in esposizione 20 artisti: Tomaso Binga, Marco Cingolani, Max Coppetta, Sabino De Nichilo, Christian Leperino, H.H Lim, Pierpaolo Lista, Melissa Lohman, Patrizia Molinari, Livia Moura, Claudio Lotta Loira, Emma Pavaloaia, Luca Piovaccari, Paolo Radi, Fiorella Rizzo, Antonio Secci, Simoncini Tangi, Florin Stefan, Adrian Tranquilli e Narda Zapata. "Siamo monadi, siamo nomadi – si legge nella nota – presenta un racconto che centra l’attenzione sulla solitudine del pensiero che pensa e che nel pensare elabora dispositivi disposti a preoccuparsi di menti, a creare alternative. Nello specifico ‘siamo mondi che fanno mondi’, accettiamo la nostra preziosa unicità e la trasformiamo in riflesso ciclico di un pensiero infinitesimale". Nell’annuncio dell’inaugurazione della collettiva, gli artisti vengono così descritti "Non solo sono monadi luminose del mondo che pongono sulla piattaforma del tempo domande a cui non danno alcuna risposta, ma si presentano come studiosi solitari il cui sguardo è capace di cavalcare il pulsante presente e di far coincidere il chiuso (che non è mai un chiuso) con l’apertura all’altro".

Paola Pieragostini