Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Viale Scirola, il sindaco: "Piante e aiuole, situazione complessa"

Bochicchio ha interpellato i cittadini sul futuro di oltre quaranta alberi. L’analisi del professor Camillo di Lorenzo

Da mesi si lavora per dare un nuovo volto a viale Scirola, il biglietto da visita della città di Castel di Lama, lavori che vedranno un importante finanziamento dai fondi Pnrr. Si tratta di mettere a punto un progetto che affonda saldamente le proprie radici nella realtà urbana, nel quartiere più rappresentativo di Castel di Lama.

Il sindaco Mauro Bochicchio si è appellato ai cittadini affinché tutti diano il proprio contributo, anche perché in discussione c’è il futuro di oltre 40 piante, ma nonostante tutto non mancano le polemiche, per chi è da sempre bastian contrario e chi pur appellandosi al cambiamento di fatto resta fermo sulle sue posizioni. Intanto dal Comune è partito un quesito che mira a recepire tutte le proposte nella speranza di disegnare la città del futuro.

Tra gli esperti che sono intervenuti c’è anche il professor Camillo Di Lorenzo, che ha evidenziato che quando fu progettata Via Scirola sono stati commessi errori evidenti e grossolani di cui oggi paghiamo le conseguenze. Lo studioso ha messo sotto lente tutti i problemi: il terreno su cui sono stati piantati gli alberi è troppo compatto (a causa della necessità di fare transitare il traffico), asfittico (per via della presenza di asfalto non drenante) ed inquinato ed è per questo motivo che i pini hanno le radici costrette a salire in superficie (nella vicina bambinopoli gli stessi pini hanno radici che non risalgono in maniera così evidente). Erronea è stata anche la messa a dimora degli alberi. "Come potete comprendere – dichiara il sindaco lamense Mauro Bochicchio – operare ora risulta complesso e ci pone davanti ad interessi confliggenti. Ripristinare il corretto distanziamento tra le piante comporta il loro diradamento. Aumentare lo spazio per le aiuole significa andare a ridurre lo spazio per altre destinazioni: carreggiate, marciapiedi e spazi sosta".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?