Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Ascoli, i commercialisti a sostegno del terzo settore

Uno sportello di consulenza nella sede della Bottega

Ultimo aggiornamento il 14 novembre 2017 alle 12:42
Commercialisti e terzo settore insieme per questo nuovo servizio

Ascoli, 14 novembre 2017 - Uno sportello informativo per tutti i soci della Bottega del terzo settore, che attualmente sono 91 e che presto saranno di più, visto l'andamento delle adesioni e la platea ampia di operatori presenti in provincia (ne sono stati mappati circa 3mila): in questo modo l'Ordine dei commercialisti darà il suo supporto alle associazioni che dovranno tenere il passo delle novità normative previste dalla riforma del terzo settore. La convenzione è stata firmata ieri nella sede della Bts in via Trieste e presto lo sportello sarà operativo; un'altra idea è quella di aprire quanto prima anche un altro servizio, dedicato al sovraindebitamento.

"Cominciamo a dare vita a servizi indispensabili - ha detto il presidente di Bts, Roberto Paoletti - e lo facciamo mettendo insieme una rete di partner: con la riforma era necessaria una consulenza professionale". Un progetto subito recepito dall'Ordine dei commercialisti, che si sta preparando anche con la nascita di un gruppo di studio all’interno dell’Ordine, che dovrà approfondire la normativa e le recenti novità introdotte dalla legge delega e i relativi decreti attuativi: infatti con l’accordo si avvia di una collaborazione finalizzata alla conoscenza, all’approfondimento e alla diffusione delle norme che disciplinano l’attività degli enti che operano nel terzo settore, con particolare riferimento agli aspetti amministrativi, fiscali, finanziari e civilistici.

"Vogliamo essere professionisti utili al territorio", ha detto il presidente dell'Ordine, Carlo Cantalamessa. La delegata dell'Ordine per questo progetto sarà la vice presidente, Giulia Liboni: "La gestione di questi enti richiede competenze specialistiche, ancor più nel prossimo futuro con la riforma. Il no profit è un mondo in crescita, che impiega sempre più risorse umane". Oltre allo sportello informativo, l'Ordine dei commercialisti organizzerà corsi e convegni per dare sempre più competenze tecnico-professionali agli iscritti alla Bottega.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.