Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Ascoli, Castelli: "Rafforzare la sinergia con la Corea"

Incontro nel palazzo dell'Arengo con i rappresentanti della Yewon Arts University di Seul. Il sindaco: "Faranno dei master non solo di carattere musicale"

Ultimo aggiornamento il 17 luglio 2018 alle 18:56
Una delegazione coreana incontra il sindaco Castelli

Ascoli, 17 luglio 2018 - Rafforzare sempre più la sinergia con la Corea. Nel nome della musica ma non solo. E’ stato questo il tema dell’incontro di questa mattina tra il sindaco Guido Castelli e Shim Euidoo e Lee Wooseoung, rispettivamente presidente e direttore artistico della Yewon Arts University di Seul. Oltre al primo cittadino erano presenti il manager Gook Incheol, direttore dei corsi per stranieri ed ex allievo del compianto tenore ascolano Antonio Galiè e Maria Puca, coordinatrice dell'istituto Spontini dove da 14 anni si tengono corsi di perfezionamento nelle arti musicali, sia nel periodo invernale che in quello estivo.

"Da oltre dieci anni ospitiamo all'interno dell'istituto Spontini allievi coreani che scelgono Ascoli per perfezionarsi nella disciplina del canto – ha affermato Castelli -. Mediamente si alternano in città gruppi di 100/120 persone tra gennaio e luglio. Proprio a gennaio gli allievi presenti erano 67, ora ce ne sono 58. Tra loro ci sono istruttori e maestri scelti ad hoc. Oggi – ha continuato il sindaco - ho avuto il piacere di conoscere il presidente e il direttore artistico di una delle più importanti Università di Seul, i quali stanno pensando di far effettuare dei master in Italia ai propri studenti, non solo di carattere musicale , ma anche in altre materie, tra cui la conservazione dei beni culturali. Elemento, quest'ultimo, che si sposerebbe alla perfezione con le tante presenze quotidiane di studenti che frequentano l'Università di Camerino. Ciò rappresenta un vantaggio, non solo dal punto di vista del prestigio ma, soprattutto da quello economico: infatti l'alto perfezionamento del sapere è una delle traiettorie principali per il futuro di Ascoli”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.