Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Arquata, inaugura la Tod’s. Atteso anche Gentiloni

La fabbrica ormai a pieno regime, a gennaio altri 50 dipendenti

Ultimo aggiornamento il 19 dicembre 2017 alle 07:35
Della Valle visita la Tod's (Foto Labolognese)

Arquata (Ascoli Piceno), 19 dicembre 2017 - E’ tutto pronto, ad Arquata, per l’inaugurazione dello stabilimento della ‘Tod’s’, che è stato realizzato in pochi mesi dagli imprenditori marchigiani Diego e Andrea Della Valle a due passi dal villaggio delle casette di Pescara del Tronto. Il taglio del nastro avverrà domani mattina alle 11 e potrebbe essere presente anche un ospite d’eccezione. Si tratta del presidente del consiglio Paolo Gentiloni, che se non avrà impegni dell’ultimo minuto tornerà di nuovo ad Arquata dopo la sua ultima visita avvenuta lo scorso 14 agosto.

C’è grande attesa, quindi, per vedere la fabbrica in funzione, con gli operai che negli ultimi giorni hanno completato il trasferimento dei macchinari. Alcuni operai del territorio, circa una cinquantina, che erano stati selezionati un anno fa e che hanno svolto alcuni mesi di tirocinio negli altri stabilimenti della stessa Tod’s a Comunanza e Casette D’Ete, sono stati già spostati nella fabbrica arquatana, che ormai sta entrando a pieno regime. Il capofabbrica e l’impiegata dell’ufficio amministrativo, invece, saranno quelli della fabbrica comunanzese. A gennaio dovrebbe esserci un’altra ‘infornata’ di dipendenti, probabilmente altri 50, che per alcuni mesi svolgeranno un po’ di pratica anche loro negli altri stabilimenti. Inoltre, ad Arquata verranno presto assunte anche delle orlatrici, con un apposito corso di formazione che partirà sempre a gennaio a Montegranaro e San Benedetto, promosso in sinergia con l’Ipsia di Frrmo.

Da parte dell’amministrazione comunale non sono arrivate conferme in merito all’inaugurazione di domani, probabilmente per evitare che la zona possa riempirsi di curiosi, ma nell’aria c’è grande fermento e tutto lascia presupporre che alla fine Gentiloni ci sarà. Anzi, in base ad alcune indiscrezioni trapelate nelle ultime ore, sembra che il premier abbia anche deciso di visitare l’Agorà della diocesi, ovvero il centro di aggregazione che è stato aperto da qualche settimana e che ha ospitato anche alcune famiglie che erano in attesa di ricevere le casette.

Sarà il vescovo Giovanni D’Ercole ad accogliere Gentiloni e accompagnarlo all’interno della struttura, insieme al commissario per la ricostruzione Paola De Micheli, il sindaco Aleandro Petrucci e il vicesindaco Michele Franchi. Il presidente del consiglio dovrebbe arrivare ad Arquata intorno alle 10.45 in elicottero, per partecipare appunto al taglio del nastro per la fabbrica Tod’s, per poi ripartire dopo un’oretta. Per Arquata, quindi, il regalo di Natale che venne annunciato tempo fa dallo stesso Della Valle è pronto ed aspetta solo di essere scartato. Finalmente, con questo stabilimento, dopo l’arrivo delle casette anche l’economia locale può provare a ripartire. Per Gentiloni si tratterà della terza visita al territorio arquatano, dopo quelle di agosto e del dicembre di un anno fa.

m. p.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.