Le casette di Borgo di Arquata
Le casette di Borgo di Arquata

Ascoli, 10 gennaio 2019 - Tanta neve ma, almeno per il momento, nessun disagio nelle zone colpite dal terremoto. Ad Arquata, infatti, nevica insistentemente da ieri sera e la coltre bianca ha ormai superato i trenta centimetri. La situazione, però, è sotto controllo. "I mezzi spazzaneve e spargisale sono in azione su tutto il territorio comunale e le strade sono percorribili, anche nelle frazioni - spiega il vicesindaco Michele Franchi -. La Salaria è ancora in condizioni accettabili e per ora non ci sono grossi problemi. Anche chi vive nelle casette non ha denunciato problematiche. Lo scorso anno, ad esempio, si ghiacciarono i boiler, mentre per adesso non ci sono stati tali problemi. Speriamo, comunque, che se dovesse a continuare a nevicare anche nelle prossime ore la situazione resti buona. Fa freddo, non posso negarlo, e di notte le temperature scendono fino a dieci gradi sotto lo zero. Ma viviamo in montagna e ci siamo abituati. Purtroppo il pericolo principale, per gli automobilisti, è rappresentato dal ghiaccio".

Fiocchi coreografici ad Ascoli

"Anche da noi la neve è arrivata a una trentina di centimetri, soprattutto nelle frazioni che si trovano più in alto - prosegue il sindaco di Acquasanta Sante Stangoni -. La cosa buffa è che l'altra volta dalla protezione civile mi arrivò l'allerta neve e ne cadde pochissima. Questa volta, invece, che la nevicata è stata sicuramente più intensa e problematica, non ci è arrivata alcuna segnalazione. Comunque, per il momento siamo riusciti a sopperire a ogni esigenza, provvedendo alla pulizia delle strade e non ci sono zone isolate. Nelle prossime ore, però, valuteremo l'evolversi della situazione e decideremo se chiudere le scuole nella giornata di domani".

Anche nelle altre zone montane del territorio sembra essere tutto sotto controllo. "I nostri mezzi sono operativi già dalla scorsa notte - conferma Fabio Polini, sindaco di Castignano -. Speriamo, però, che non continui a nevicare nel corso della giornata, altrimenti rischieremmo di avere qualche disagio". "Per ora non ci sono grossi problemi neanche da noi - conclude Onorato Corbelli, sindaco di Montemonaco - ma in questi casi occorre monitorare la situazione costantemente, di ora in ora, per valutare il da farsi e decidere come intervenire".  

Dove nevica oggi - Previsioni: ipotesi siberiane per gennaio e febbraio