Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Provincia, via libera al bilancio: soldi per strade e scuole

Il deficit strutturale scende da 34 a 18 milioni

Ultimo aggiornamento il 22 novembre 2017 alle 11:41
I sindaci hanno dato il loro parere sul documento contabile
Ascoli, 22 novembre 2017 - Pomeriggio dedicato ai conti a palazzo San Filippo: con il parere favorevole dell'assemblea dei sindaci (tre astensioni), il consiglio provinciale ha approvato il bilancio di previsione 2017, anche in questo caso con tre consiglieri astenuti (Balloni, Seghetti e De Angelis). Un bilancio che punta tutto su scuole e viabilità: per le prime ci sono oltre dieci milioni, mentre per le strade il pacchetto complessivo vale 46 milioni, anche se il grosso di questa cifre è riferito ai 44 progetti che verranno attuati dall'Anas.

Un punto essenziale del bilancio è inevitabilmente legato al risanamento dei conti: con la vendita all'Invimit di palazzo Catenacci a corso Mazzini, dove attualmente trova posto la Guardia di Finanza, ha fruttato 3,7 milioni alla Provincia, che così è riuscita ad abbassare il deficit strutturale a 18 milioni. A questa operazione si aggiungono l'azione di recupero crediti precedenti per oltre 7 milioni, i contributi regionali e le risorse statali collegate al decreto Mezzogiorno. Il presidente Paolo D'Erasmo ha messo l'accento anche sull'andamento dell'anticipazione di cassa che, al primo gennaio 2017, si attestava ad oltre 8 milioni ed ora è a 3,2 milioni: l'obiettivo è di azzerare questa voce entro l'anno. Per chiudere il cerchio, il pagamento di tutti i fornitori fino a settembre di quest'anno per un totale di 11 milioni.

Il consiglio, prima del voto finale, ha approvato l' emendamento che prevede 541 mila euro di nuove entrate, destinate a istituti scolastici e viabilità (nella tabella sono indicate in dettaglio le opere e le relative spese). Infine, il bilancio prevede anche interventi nel settore ambiente con controlli mirati sulla qualità dell'aria e del suolo e le azioni con i Centri di educazione ambientale, con risorse per 26mila euro. Previste iniziative con l'Anpi e con la Biblioteca provinciale di storia contemporanea Ugo Toria.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.