Ascoli, 5 giugno 2019 - Bagno di folla per Matteo Salvini ad Ascoli (foto). Il leader della Lega è tornato per la seconda volta in città a distanza di meno di un mese, segno che le amministrative ascolane sono tenute in grande considerazione anche negli ambienti romani (video).

false

Dopo la visita ufficiale al comando provinciale dei Carabinieri, il ministro dell'Interno si è spostato in centro passando per mercatini di via Recanati nel quartiere di piazza Immacolata, accolto da una marea umana. Salvini, accompagnato da Fioravanti e da molti esponenti del centrodestra ascolano, si è intrattenuto a colloquio con diversi commercianti e sostenitori, scattando selfie e dimostrandosi molto disponibile. "Il ballottaggio è come l'ultimo calcio di rigore nella finale di Coppa dei Campioni, non hai altre chance - dice Salvini con un megafono in mano -. Quindi non pensate ad andare al mare o in montagna domenica ma andate a votare convinti Marco Fioravanti, il sindaco che conto di ritrovare quando tornerò in questa bellissima città da ministro dell'Interno".

"Il governo va avanti senza se e senza ma", ha poi dichiarato rispondendo alle domande dei giornalisti. "Mantengo i patti - ha spiegato - a livello nazionale la mia parola vale cinque anni, a livello locale governiamo bene con il centrodestra in tanti Comuni e Regioni: non confondo le due cose. La mia parola vale più dei sondaggi e di qualche poltrona. Il governo va avanti senza se e senza ma". 

image

"Ho una fame dell'accidenti anche perché in campagna elettorale ho perso 6 kg e devo riconquistare qualche etto". Con questa battuta ad Ascoli Piceno il ministro dell'Interno Matteo Salvini, ha risposto a una giornalista che gli chiedeva se avrebbe provato le tradizionali Olive all'Ascolana. 

Una presenza piuttosto diversa dalla precedente (quando fece il suo intervento di sera dal palco in piazza del Popolo), perché non c'è un vero e proprio comizio ma sarà più un giro in mezzo alla gente. Dopo il giro in piazza Immacolata (entrando da via Mari per uscire su via Kennedy) c'è quello di piazza Arringo. La mattinata di Salvini in città si conclude al chiostro di San Francesco, con un pranzo a base di birra e porchetta, musica dal vivo e un breve intervento del leader della Lega, prima della sua partenza per le 14.