Giacomo Eugeni e Andrea Dominici
Giacomo Eugeni e Andrea Dominici

Ascoli Piceno, 27 novembre 2019 - Sulla pagina facebook sono quasi 2.800 membri e hanno deciso di darsi appuntamento per domenica alle 18 a piazza del Popolo: le 'Sardine del Piceno' si preparano alla manifestazione e invitano tutti ad esserci, "per metterci la faccia e far sentire la nostra voglia di esprimerci", come ha spiegato Andrea Dominici, uno degli organizzatori. Una delle domande è inevitabilmente quella sulla partecipazione, dopo gli exploit di Bologna e Modena: "Non c'è l'ambizione di raggiungere un certo numero di presenze - ha detto ancora Dominici - perché l'obiettivo è portare in piazza dei valori, senza bandiere di partito. Per questo ci rivolgiamo ai giovani della nostra città, ma a tutti coloro che hanno voglia di scendere in piazza, per farla diventare festosa, colorata, pacifica. Invitiamo tutti a metterci la faccia ed esporsi".

L'assenza di simboli di partito è uno degli elementi distintivi del movimento, che rivendica il fatto di essere apartatico: "Ma questo - ha aggiunto Dominici - non vuole dire apolitico: veicolare dei valori è fare politica". Rispetto a chi, come il commissario leghista Andrea Antonini, nei giorni scorsi ha parlato di un Pd 'mascherato' dietro il movimento delle sardine, gli organizzatori hanno risposto in modo netto: "Questo fa parte della strategia di delegittimazione che è propria dei movimenti di destra sovranisti. Dietro di noi non c'è nessuno, io non ho mai avuto una tessera di partito. Quello che c'è, invece, è la necessità di dire che ci siamo anche noi, che non ci sentiamo rappresentati".