La Rua in concerto ad Ascoli (Foto LaBolognese)
La Rua in concerto ad Ascoli (Foto LaBolognese)

Ascoli, 16 settembre 2018 - Piazza del Popolo gremita, Mercatino dell’Antiquariato per l’occasione costretto a trasferirsi integralmente in piazza Arringo e grande entusiasmo per il concerto della Band ascolana «La Rua».

Un concerto gratuito, un omaggio che l’amministrazione comunale in collaborazione con Radio Azzurra, ha voluto fare alla città dopo un’estate di grandi concerti da Sting e Shaggy a Goran Bregovic, passando per Stefano Bollani. L’evento live ha chiuso la tournée estiva del loro ultimo lavoro discografico, ‘Nessuno segna da solo’.

Un lavoro che chiude anni di grandi soddisfazioni per il gruppo pop della città delle Cento Torri nato proprio ad Ascoli nel 2004, su una intuizione di Daniele Incicco e del produttore Dario ‘Dust’ Faini. Il gruppo musicale, composto da Daniele Incicco con il suo tamburo che sa tanto di battente della Quintana, William D’Angelo, Davide Fioravanti, Nacor Fischetti, Alessadro Mariani e Matteo Grandoni, ha regalato due ore di grande energia ai fans presenti in Piazza del Popolo intervallando i propri brani prodotti in questi 14 anni di carriera con grandi successi del rock italiano e internazionale.

I La Rua hanno mostrato tutta la loro maturità di artisti cresciuti e pronti ad affrontare l’esame severo di giocare in casa, in piazza del Popolo. «Se vivessimo in uno sport noi vorremmo essere una squadra. Quindi è il titolo migliore che potevamo dare a questo lavoro» ha detto Incicco. Concerto che si è aperto con il brano «Gli spari sopra», omaggio a Vasco Rossi ed è poi proseguito con «I 90», «Finché il cuore batte», «Sull’orlo di una crisi d’amore», per arrivare a «Polline» e «Ci pensi mai al futuro». Ospitata anche una delegazione della Quintana che ha suonato insieme al gruppo: «Un orgoglio per noi dire che siamo di Ascoli».

Valerio Rosa