La Rua è tra i 24 finalisti a Sanremo Giovani
La Rua è tra i 24 finalisti a Sanremo Giovani

Ascoli, 27 novembre 2018 – “Claudio Baglioni ha parlato: Ci vediamo dal 17 al 21 dicembre a Sanremo Giovani su Rai1! Noi ce l'abbiamo messa tutta! Ora tocca a voi...”. Il post del gruppo La Rua con cui il gruppo scolano annuncia di essere tra i 24 finalisti di Sanremo Giovani, si conclude con un cuore ‘verde speranza’ per poi ricordare ai follower il titolo della loro canzone: ‘Alla mia età si vola’.
La band pop/folk, capitanata da Daniele Incicco (gli altri componenti sono William D’Angelo, Davide Fioravanti, Nacor Fischetti, Alessandro Charlie Mariani e Matteo Grandoni), parteciperà alle serate evento, il 20 e il 21 dicembre, in diretta su Rai1 dal Teatro del Casinò di Sanremo, per laureare due giovani promesse e assegnare il passaporto da Big per l’edizione 2019 del Festival della Canzone Italiana. L’edizione di Sanremo Giovani che vedrà ai nastri di partenza 24 artisti sarà un vero “festival” nel festival e accompagnerà i telespettatori verso l’edizione di febbraio grazie alle modifiche al regolamento fortemente volute dal direttore artistico Claudio Baglioni e indirizzate ad elevare i giovani allo stesso livello dei Campioni.

LEGGI ANCHE La band ascolana: "Ci crediamo"

Dopo le audizioni dal vivo che hanno riguardato i 69 selezionati su 574 iscritti a Sanremo Giovani e i 25 vincitori di Area Sanremo oggi, in diretta su Radio2 Social Club, il direttore artistico ha quindi svelato i 24 finalisti che si sfideranno nelle due serate di dicembre. E La Rua c’è. “L’augurio per questi 24 giovani è che possano vivere quello che ho vissuto io tanti anni fa: stesse emozioni ma, soprattutto, stessi risultati – ha dichiarato a caldo il direttore artistico Claudio Baglioni -. Quando feci il mio primo provino, il Direttore Artistico della casa discografica, scrisse di suo pugno sul foglio che riportava l’esito di quel provino: “Tanto questo non combinerà mai niente. Visto come sono andate le cose a me, direi che l’augurio migliore che posso fare ai 24 concorrenti - ma anche a tutti gli altri giovani che non sono stati scelti – è che scrivano di loro oggi ciò che scrissero di me allora: le “ultime parole famose. Non tutti i Direttori Artistici ci prendono. E anche quelli che ci prendono, non ci prendono sempre. Quindi spero che i 24 facciano davvero un bel percorso, ma che anche gli altri - che non parteciperanno a questo Sanremo - abbiano presto l’occasione di dimostrare ciò che valgano e possano ottenere il successo che meritano”.

Oltre alle due prime serate condotte da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi il 20 e il 21 dicembre, Rai1 proporrà anche quattro appuntamenti pomeridiani condotti da Luca Barbarossa dal 17 al 20 dicembre per far conoscere e apprezzare al grande pubblico il 24 finalisti.