Ascoli, 29 agosto 2018 – Fate, sibille, cavalieri e animali magici hanno incantato i boschi di San Marco. Sibyllarium anche quest’anno ha incantato grandi e piccini. Intere famiglie hanno partecipato attivamente alla due giorni del festival organizzato lo scorso fine settimana dalla Compagni dei Folli. Grande successo, come ogni anno, hanno riscosso i laboratori a tema: la costruzione di una spada di legno o di un aquilone, il tiro con l’arco e la slackline, il riciclo di materiali per realizzare strumenti musicali o piccoli animali con rotoli di carta, il teatro e la scoperta delle piante.

Gli spettacoli hanno contribuito a rendere magica la location allestita con tende colorate, zone riservate ai più piccoli, una zona ristoro e tanti personaggi in costume. Bolle di sapone che volavano in cielo, uno strambo carretto di ciarlatani medici che curavano inesistenti malattie a grandi e piccini, marionette che danzavano e volavano, birilli e coltelli lanciati in aria da giullari stravaganti. Sibyllarium è stato questo e molto altro: giochi di legno per divertirsi all’aria aperta, una parete musicale fatta di pentole, cucchiai e coperchi per dare sfogo alla propria voglia di rumore; le esposizioni di api, farfalle, formiche e serpenti hanno soddisfatto la curiosità di tanti bambini attratti anche da un fauno e un magico unicorno. Per la gioia dei bambini, a Sibyllarium 2018 è arrivato anche Antonio con la fattoria magica: una pecora, una capra, due oche, colombe, coniglie e galline lasciati tutti liberi di farsi accarezzare dai bambini.

Lo spettacolo in notturna nel bosco era atteso con ansia dai partecipanti che sabato sera hanno potuto assistere, a gruppi, a ben tre repliche, mentre un astronomo ha svolto la propria lezione cercando, tra le nuvole, le stelle del cielo. Domenica la manifestazione è terminata prima a causa del maltempo, ma fino alle 19 gli spettacoli ed i laboratori sono andati avanti tra una pausa dalla pioggia e l’altra. Le tende e la struttura della ex Foresteria di Colle San Marco fungevano da rifugio per chi, temerario, ha atteso che un timido sole facesse capolino tra le nuvole. Alle 18 è stato anticipato lo spettacolo nel bosco per permettere, anche senza il buio della notte, di poter conoscere la storia del “Soffio dell’Unicorno”.
Sibyllarium è gemellato con la Festa Internazionale degli Gnomi che la compagnia I Guardiani dell’Oca realizza ogni anno in Abruzzo. Gli stessi Guardiani hanno animato tanti momenti di Sibyllarium 2018 con la loro Regina degli Elfi, le Fate e gli Gnomi. L’appuntamento per il prossimo anno è per il 24 e 25 agosto con un nuovo ed entusiasmante weekend all’insegna della magia e della fantasia.

Info: www.sibyllarium.it  www.compagniadeifolli.it