Quotidiano Nazionale logo
21 mar 2022

"Abbiamo sbagliato tanto" Sottil: la sosta ora ci aiuta

Assenti all’ultimo minuto Falasco, Saric e Botteghin: "Noi poco precisi"

I padroni di casa esultano dopo il primo gol
I padroni di casa esultano dopo il primo gol
I padroni di casa esultano dopo il primo gol

Dal migliore, al peggior Ascoli della stagione in soli quattro giorni. Di quella squadra aggressiva, determinata e vincente vista con la capolista Pisa si sono perse le tracce lungo l’Autostrada A14 nel viaggio verso il Veneto. Al cospetto di un Vicenza relegato nei bassifondi della graduatoria, i bianconeri si sono sciolti come neve di Primavera e hanno regalato una bella bombola d’ossigeno ai biancorossi per tirarsi fuori, almeno momentaneamente, dalla retrocessione diretta. Un bel regalo davvero, frutto di una prestazione impalpabile, ricca di errori e di superficialità. Quei rischi ipotizzati alla vigilia di un eccesso di euforia nello spogliatoio dopo la vittoria contro la prima della classe, si sono regolarmente palesati e il Vicenza alla fine ha vinto meritatamente. Il tecnico Andrea Sottil al termine del match, insomma, non poteva certo essere soddisfatto.

Mister Sottil, partita totalmente sbagliata?

"Sapevamo che era una partita difficile e così è stato. Non sto a parlare degli assenti perché non mi piace. Abbiamo avuto delle defezioni alla vigilia, ma alla fine occorre ammettere che abbiamo sbagliato tanto tecnicamente, siamo stati poco precisi, abbiamo avuto delle occasioni clamorose con Dionisi e una girata di testa di Iliev. Non abbiamo fatto gol, ma abbiamo risposto colpo su colpo. Il Vicenza ci ha messo in difficoltà e abbiamo preso due gol che si potevano evitare. Complimenti al Vicenza. Peccato perché la partita si stava incanalando verso il pareggio. Sotto il profilo dell’impegno non posso dire nulla ai ragazzi, anche chi è entrato dalla panchina ha cercato di dare il suo contributo sul piano della dinamicità e di dare un po’ più di intensità nel gioco offensivo. Ci siamo anche riusciti,ma non è bastato. Archiviamo la sconfitta e pensiamo al Pordenone dopo la sosta".

Se lo aspettava così il Vicenza?

"Ha fatto un’ottima partita, ha in organico calciatori importanti per questa categoria. Una squadra fisica che ha combattuto su tutti i palloni. E’ stata una partita molto ‘maschia’ non bella tecnicamente, ma questa è la categoria. Noi potevamo fare meglio, purtroppo questo è il risultato e dobbiamo accettarlo".

La sosta a questo punto arriva al momento giusto?

"Sicuramente. Abbiamo giocato tanto, con una frequenza di tre gare a settimana e certo adesso un po’ di riposo ci farà bene. Questi quindici giorni ci serviranno per recuperare qualche giocatore e dare una rinfrescata a livello atletico in attesa dello sprint finale".

I risultati delle dirette concorrenti vi hanno aiutato?

"Sapevamo che questa partita sarebbe stata ostica. Ci abbiamo provato, ma non cambia niente. Non abbiamo fatto punti, ma sul piano dell’impegno i ragazzi hanno dato tutto. Peccato per i gol che abbiamo preso che erano evitabili".

Valerio Rosa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?