Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Ascoli pronto allo sprint finale Si può chiudere ancora più in alto

C’è la possibilità di guadagnare altre posizioni nelle griglia playoff a discapito di Pisa, Benevento e Brescia

Andrea Sottil
Andrea Sottil
Andrea Sottil

La conquista anticipata dei playoff, giustamente definiti "primo obiettivo" dal patron Massimo Pulcinelli, ha regalato al Picchio la possibilità di giocarsi (a cuor leggero) ancora qualcosa di meglio nell’ultimo turno di campionato in programma venerdì. Se il traguardo finale è infatti la serie A, la gara con la Ternana (stadio Del Duca, ore 20.30) può valere il raggiungimento di ‘obiettivi intermedi’ che renderebbero la scalata alla massima serie meno difficoltosa di quanto lo sia iniziando dal settimo posto. L’aritmetica dice infatti che i bianconeri possono ancora nutrire concrete speranze per il sesto posto e che, addirittura, ci sia uno spiraglio per la preziosissima quarta piazza. Naturalmente il minimo comune denominatore è la vittoria sugli umbri, che porterebbe la truppa di Sottil a quota 65. Per il resto tutto dipenderà dai risultati delle altre. Per raggiungere il quarto posto (al momento occupato dal Pisa) occorre che nessuna tra Pisa (64 punti), Brescia e Benevento (63) vinca.

In questo caso l’Ascoli scavalcherebbe la coppia Brescia-Benevento e si troverebbe davanti ai toscani, anche in caso di arrivo a pari punti: il 2-0 al Del Duca e l’1-1 all’Arena Garibaldi, infatti, decretano il netto vantaggio del Picchio negli scontri diretti. Il quarto posto sarebbe un bonus d’oro, in quanto vedrebbe i bianconeri disputare direttamente la semifinale playoff (saltando il primo turno) contro la vincente tra la quinta e l’ottava. Sulla carta questa ipotesi c’è, ma francamente non ha i favori del pronostico.

La non vittoria del Pisa a Frosinone è plausibile (vista la necessità dei ciociari di fare punti per non essere superati dal Perugia), ma che né Brescia né Benevento riescano a battere rispettivamente Reggina e Spal, entrambe salve ed entrambe impegnate in trasferta, appare improbabile.

Ben più concreta, invece, è la possibilità di agganciare il sesto posto: per questo traguardo è ‘sufficiente’ che, oltre al successo dei bianconeri, una tra Brescia, Benevento e Pisa non vinca. Anche la sesta piazza è da considerare un obiettivo di tutto rispetto: questa posizione permette di giocare il turno preliminare dei playoff tra le mura amiche, con l’ulteriore bonus rappresentato dal fatto di potersi ‘accontentare’ (al termine dei tempi supplementari) anche di un semplice pareggio per poter accedere alla semifinale. Insomma, il campionato dei bianconeri è tutt’altro che terminato e contro la Ternana c’è ancora molto da giocarsi. La differenza sarà che, contrariamente alle scorse gare, il Picchio giocherà con la mente sgombra e il cuor leggero. Attenzione, battere i rossoverdi (reduci da un periodo di forma strepitosa) non sarà affatto facile, ma a supporto di Leali e compagni ci sarà un pubblico… da serie A.

Gigi Mancini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?