Ascoli, 15 settembre 2018 - L'entusiasmo è tornato, la vittoria contro il Lecce per 1-0 (FOTOlancia l'Ascoli verso nuovi orizzonti. A decidere l'incontro, proprio come aveva chiesto in settimana il patron Pulcinelli, è la rete del bomber Ardemagni nella ripresa. Prima del fischio d'inizio Riccardo Albanesi viene accompagnato in campo dal presidente Giuliano Tosti. Per il 14enne che accusò un malore ad un provino per le giovanili del Picchio la curva sud riserva un caloroso applauso. E proprio a ridosso del fischio d'inizio viene ricordato Luca Evangelisti titolare dello sponsor di maglia Air Fire, venuto a mancare recentemente. Nelle formazioni iniziali Liverani conferma il 4-3-1-2, mentre Vivarini sorprende tutti con il suo 4-2-3-1. Le novità iniziano dalla porta dove torna titolare Lanni. In difesa il forfait dell'ultimo minuto di Padella spalanca le porte all'esordio di Valentini. A destra invece Laverone vince il ballottaggio con Kupisz. Sulla trequarti il compito di rifornire il tandem Ardemagni-Ninkovic viene affidato al sorprendente Baldini. 

La prima frazione di gara non riserva grandi sussulti con entrambe le squadre che faticano ad alzare i ritmi e prendere il controllo. Il primo vero sussulto arriva dal sinistro di Falco che impegna Lanni. La risposta dei bianconeri non si fa attendere e da una splendida combinazione Baldini-Laverone-Ninkovic è soltanto la traversa a negare la gioia del gol all'Ascoli. Nella ripresa gli uomini di Vivarini concedono qualcosa in più, ma a passare è il Picchio: Laverone inventa una giocata e mette un cross basso che Ardemagni trasforma in rete. Esplode la gioia del popolo bianconero. Poco più tardi il tecnico abruzzese richiama l'inesauribile Laverone per gettare nella mischia De Santis: standing ovation per l'ex terzino dell'Avellino. I cinque minuti finali sono una sofferenza ma al triplice fischio finale del disastroso Rapuano i tifosi del Picchio possono fare festa. 


Il tabellino 

ASCOLI-LECCE 1-0 (primo tempo 0-0) 

Marcatori: 24' st Ardemagni. 

ASCOLI (4-2-3-1): Lanni (13' st Perucchini); Laverone (36' st De Santis), Brosco, Valentini, D'Elia; Frattesi, Casarini, Cavion; Baldini (18' st Beretta); Ardemagni, Ninkovic. A disposizione: Bacci, Quaranta, Valeau, Kupisz, Addae, Troiano, Zebli, Rosseti, Ganz. All. Cosmi. 

LECCE (4-3-1-2): Bleve, Fiamozzi, Cosenza, Meccariello, Calderoni (38' st Venuti); Petriccione, Arrigoni, Scavone (25' st Palombi); Mancosu; Falco, Pettinari (20' st La Mantia). A disposizione: Vigorito, Bovo, Marino, Tsonev, Tabanelli, Haye, Lepore, Armellino, Torromino. All. Liverani. 

Arbitro: Rapuano di Rimini. 

Note: spettatori 6.403 (2.929 paganti, 3,474 abbonati) per un incasso totale di 53.715 euro; ammoniti Ardemagni, Ninkovic e Frattesi per l'Ascoli, Cosenza e Calderoni per il Lecce; corner 6-2 per il Lecce; recupero 1' pt, 5' st.

Con un gol di Ardemagni, l'Ascoli batte il Lecce e porta a casa la prima vittoria della nuova stagione del campionato di serie B.

Clicca qui e rivivi le azioni salienti della partita