Miceli
Miceli

San Benedetto, 10 luglio 2018 - Ieri la Samb ha provato a risolvere la questione Miceli e ci è riuscita. «Alla fine – ha detto il diesse rossoblù Lamazza – la volontà del ragazzo l’ha fatta da padrone. Miceli voleva rimanere e la società ha saputo trovare il giusto equilibrio tra le parti». Finalmente si chiude una querelle che rischiava di essere stucchevole e, soprattutto, avrebbe portato la Samb a tornare sul mercato. La conferma è giunta anche dal suo procuratore, Tateo, mentre l’accordo ha portato ad un prolungamento fino al 2021. Sembra invece prolungarsi l’attesa per lo scambio Lulli-Stanco. Oggi doveva tenersi l’incontro tra Stanco, l’agente Tinti e la dirigenza del Pordenone ma le parti non si sono viste. Rimangono di conseguenza in stand-by le trattative per Lulli e Chinellato, giocatori con i quali la Samb ha già un accordo totale.


Nel frattempo la Samb prosegue la preparazione che durerà fino al 2 settembre, giorno d’inizio del campionato. L’amichevole ipotizzata per domani non si terrà e oggi ci sarà un doppio allenamento. Subito dopo si andrà a riposo e la squadra si ritroverà il 16 pomeriggio al Campo Agraria, terreno che i rossoblù alterneranno al Campo Europa per gli allenamenti.