Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 mag 2022

Ascoli calcio, su Sottil Udinese in pressing: caccia al sostituto

Dall’ex Soncin a Diana, la società di Corso Vittorio inizia a ragionare sulla possibilità di perdere il tecnico

29 mag 2022
massimiliano mariotti
Sport
Il tecnico Andrea Sottil
Il tecnico Andrea Sottil potrebbe lasciare Ascoli
Il tecnico Andrea Sottil
Il tecnico Andrea Sottil potrebbe lasciare Ascoli

Ascoli Piceno, 29 maggio 2022 - Si complicano i progetti futuri dell’Ascoli pensati da Pulcinelli. L’assalto dell’Udinese ad Andrea Sottil è giunto alla fase decisiva. È lui il profilo in pole per guidare la formazione friulana in A dopo l’addio dell’ex Cioffi. Negli ultimi giorni erano stati assiduamente contattati anche Pecchia (vicinissimo al Parma), Inzaghi, Zanetti (prima scelta dell’Empoli per il dopo Andreazzoli) e Semplici che sarebbe l’unico ad aver già sviluppato il 3-5-2 imposto come condizione imprescindibile per accettare l’incarico.

Qualcuno aveva parlato soltanto di voci o semplici suggestioni, mostrando di non essere affatto a conoscenza della vera situazione. In realtà il forte interessamento mostrato nel giro di alcuni giorni dal club della famiglia Pozzo su Sottil è stato concreto e deciso fin dal principio. Chiaramente per il Picchio si è trattato di un fulmine a ciel sereno. Questo è innegabile. Un accadimento inatteso e non preventivato dai vertici societari che ora potrebbero essere costretti a rivedere tutti i buoni propositi di continuità legati al prosieguo dell’avventura con l’allenatore di Venaria Reale. Ancora non ci si era messi a tavolino neanche per parlare in maniera concreta di un giusto e meritato rinnovo contrattuale. Tra l’altro guadagnato sul campo a suon di ottimi risultati e obiettivi centrati in un campionato e mezzo trascorso tra una salvezza miracolosa e un piazzamento playoff.

L’incontro si sarebbe dovuto tenere a breve. Prima della metà di giugno. Ma arrivati a questo punto il prossimo appuntamento potrebbe essere quello legato al raggiungimento di una risoluzione consensuale. L’Udinese ha fretta e sta mostrando tutte le serie intenzioni di chiudere la questione quanto prima per poi procedere subito alla programmazione della prossima stagione. È questo lo scopo del responsabile dell’area tecnica Marino.

Forse l’unico accorgimento che i vertici di corso Vittorio avrebbero potuto prendere a ridosso della fine del campionato era quello relativo al prolungamento del vincolo con Sottil (scadenza 30 giugno 2023). Anche se probabilmente in questo caso non sarebbe potuto cambiare molto. Soprattutto davanti ad un’offerta irrinunciabile come quella di poter allenare in A. Un treno imperdibile per la carriera dell’attuale timoniere del Picchio. Nelle ultime ore anche il Cagliari, seppur in ritardo rispetto all’Udinese, avrebbe tentato un disperato tentativo volto ad allacciare i contatti.

In casa Ascoli è già scattata in fretta e furia la caccia al nuovo possibile tecnico. I primi due nomi spuntati sono quelli dell’ex Soncin, da sempre rimasto molto legato alla piazza ascolana e reduce dall’esperienza in massima serie con il retrocesso Venezia, e Diana. Quest’ultimo ha concluso la stagione alla guida della Reggiana e piace anche al Benevento.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?