Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 giu 2022

C’è Bucchi in pole per la panchina Continuano i contatti con l’Ascoli

Il tecnico della Triestina è in vantaggio su Vecchi e Viali. La società proverà a stringere nelle prossime ore

11 giu 2022
Christian Bucchi
Christian Bucchi
Christian Bucchi
Christian Bucchi
Christian Bucchi
Christian Bucchi

Netti passi avanti all’interno del conclave che potrebbe portare alla scelta del nuovo tecnico dell’Ascoli entro domani sera. Le ultime ore avrebbero visto uno sprint deciso di Cristian Bucchi sulla concorrenza. Il tecnico romano di origini, ma grottammarese d’adozione, sembrerebbe essere il profilo sul quale il Picchio avrebbe deciso di puntare per ripartire in B nella prossima stagione dopo l’addio di Sottil. I primi contatti con il diesse Marco Valentini erano già iniziati nella scorsa settimana. Quello del 45enne è sempre stato un nome caldo in tempi non sospetti per il Resto del Carlino. Anche quando il patron Pulcinelli dichiarava pubblicamente di puntare tutto su Inzaghi. L’arrivo di Bucchi consentirebbe di non perdere ulteriore tempo in vista della prossima stagione che si aprirà tra meno di un mese con il raduno della squadra e la partenza per il ritiro di Cascia. Bucchi conosce già bene il direttore sportivo e la piazza bianconera. Con lui si punterà a ricreare quella sinergia che negli ultimi anni si era riusciti a trovare soltanto con Sottil. Un’unità d’intenti volta a favorire la prosecuzione dello sviluppo del progetto tecnico dell’Ascoli.

Quello del tecnico è uno stile di gioco propositivo. In C si è appena concluso il campionato che lo ha visto alla guida della Triestina. Club con il quale è poi uscito a testa alta dai playoff al cospetto del Palermo. Sotto le cento torri potrebbe così avere inizio la sua terza esperienza bianconera, la prima da timoniere. Nella stagione 20042005 in cadetteria il centravanti guidò l’attacco della formazione di Silva e Giampaolo facendo coppia con Colacone fino a quei quarti di playoff che videro i sogni di gloria del Picchio infrangersi contro il Torino di Marazzina, Quagliarella e Pinga. La seconda avventura bianconera fu quella arrivata qualche anno dopo. Precisamente nel campionato 20082009, sempre in B.

Le alternative contattate, ovvero Viali e Vecchi, costituiscono in questo momento opzioni ancora tenute in forte considerazione dall’Ascoli, ma leggermente dietro rispetto a Bucchi. In questo trittico di nomi arrivati alla volata finale è lui quello in pole. La sua carriera in panchina iniziò in massima serie a Pescara. Seguì qualche avventura in D e in C tra Gubbio, Torres e Maceratese. Questo gli consentì di maturare per poi tornare protagonista alla guida del Perugia in B nella stagione 20162017. Nel seguente agosto ecco la seconda chiamata in A con il Sassuolo. Parentesi non finita bene con l’esonero arrivato a novembre. Dopodiché furono Benevento ed Empoli a credere in lui. Appena presa la decisione definitiva i vertici del Picchio poi inizieranno subito a lavorare sulla risoluzione del vincolo con la Triestina. Sempre nella giornata di ieri sarebbe stato accostato al Picchio anche il profilo dell’ex Mandorlini, ipotesi in realtà molto complicata da percorrere.

Massimiliano Mariotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?