Federico Dionisi
Federico Dionisi
L’Ascoli prova a diventare grande. Fallito il primo tentativo con una big della categoria come il Benevento oggi pomeriggio (ore 14) i bianconeri guidati da Sottil proveranno di nuovo a misurare la propria forza contro il Brescia, un’altra delle principali pretendenti alla promozione diretta. Certamente è ancora presto per iniziare a parlare di obiettivi, ma di fatto quello che si consumerà al Del Duca sarà un vero e proprio scontro diretto per l’attuale secondo posto. Un esame importante che...

L’Ascoli prova a diventare grande. Fallito il primo tentativo con una big della categoria come il Benevento oggi pomeriggio (ore 14) i bianconeri guidati da Sottil proveranno di nuovo a misurare la propria forza contro il Brescia, un’altra delle principali pretendenti alla promozione diretta. Certamente è ancora presto per iniziare a parlare di obiettivi, ma di fatto quello che si consumerà al Del Duca sarà un vero e proprio scontro diretto per l’attuale secondo posto. Un esame importante che permetterà di capire quale potrà essere il ruolo dell’Ascoli in questo campionato di serie B,il 25esimo della storia del club di corso Vittorio. Il trittico di gare ravvicinate che ha visto i beniamini di casa scendere in campo ogni tre giorni volge al termine. Il ko interno di sabato scorso contro i giallorossi ha visto un’immediata reazione in quel di Alessandria. Lì i bianconeri sono stati capaci di rialzarsi subito conquistando il terzo successo esterno consecutivo. Ancora decisivo Dionisi. Il capitano quando segna l’Ascoli vince. Al Moccagatta l’attaccante ha confermato i numeri.

Una gioia doppia per il 34enne di Rieti che ha tagliando il traguardo delle 300 presenze cadette siglando il suo terzo gol stagionale. Il feeling con Iliev sta inziando a funzionare come si deve e contro i lombardi guidati da Pippo Inzaghi il popolo ascolano spera che la media realizzativa possa proseguire senza alcun intoppo. In tanti sognano anche il primo gol bianconero del centravanti bulgaro, magari una marcatura pesante in termini di punti in classifica. Qui attualmente il Brescia rincorre i bianconeri staccato di un solo punto. Il miglior attacco del campionato, quello delle Rondinelle, sfiderà la seconda miglior difesa del torneo. Soltanto 5 i gol incassati dalla retroguardia del Picchio. Dal Brasile uno degli idoli dei tifosi, Walter Junior Casagrande, ha elogiato il suo connazionale Botteghin facendo i complimenti all’Ascoli per l’avvio di stagione: "Mi manca Ascoli, il compianto Rozzi, tutti i miei amici! Ma felice, perché l’Ascoli Calcio sta facendo bene in serie B e per il primo gol del brasiliano Botteghin con la maglia ascolana. Bacio a tutta la gente di Ascoli!". In campo il Picchio ritroverà di fronte due ex come Cavion e Bajic, autentici protagonisti delle ultime sofferte salvezze bianconere. Sugli spalti ad spingere gli uomini di Sottil ci saranno quasi 4mila presenze. Il tecnico dell’Ascoli dovrà rivedere qualcosa nel suo undici, soprattutto in difesa. A dirigere sarà Massimi di Termoli.

Massimiliano Mariotti