Alessio Ruci è il rinforzo in mediana per la Fermana: ancora un giocatore proveniente dalla Serie D, ancora un giocatore passato dalla Recanatese, quasi che la società del presidente Guzzini sia diventata una sorta di "succursale" della Fermana: dalla Recanatese, infatti, nell’ordine sono arrivati Esposito, Mordini e appunto Ruci , volto nuovo per la zona mediana del campo della formazione che mister Mauro Antonioli vorrà mettere insieme. Sempre, ovviamente, sulla scorta di ciò che la società potrà garantirgli in virtù di un budget ancor più ristretto di quello della passata stagione. L’accordo con il centrocampista...

Alessio Ruci è il rinforzo in mediana per la Fermana: ancora un giocatore proveniente dalla Serie D, ancora un giocatore passato dalla Recanatese, quasi che la società del presidente Guzzini sia diventata una sorta di "succursale" della Fermana: dalla Recanatese, infatti, nell’ordine sono arrivati Esposito, Mordini e appunto Ruci , volto nuovo per la zona mediana del campo della formazione che mister Mauro Antonioli vorrà mettere insieme. Sempre, ovviamente, sulla scorta di ciò che la società potrà garantirgli in virtù di un budget ancor più ristretto di quello della passata stagione. L’accordo con il centrocampista centrale, classe 1996, di origine albanese, è stato ufficializzato ieri dalla dirigenza canarina.

Ruci vanta esperienze in Serie D. Meno, molto meno in C, dove ha messo insieme soltanto otto presenze, sette con il Bassano e una con la Cremonese. Nell’ultima stagione ha iniziato con la maglia della Recanatese prima di passare al Tolentino dove è sceso in campo dodici volte mettendo a segno una rete. In passato ha vestito le maglie di Notaresco, Savoia, L’Aquila e Vis Pesaro in D mentre in Serie C ha giocato con Cremonese e Bassano dopo essere maturato nel settore giovanile del Perugia. A lui la Fermana ha fatto firmare un contratto biennale.

Subito dopo la firma, il giocatore ha rilasciato all’ufficio stampa della Fermana la seguente dichiarazione, che riportiamo di seguito. "É una trattativa nata qualche tempo fa. Finalmente si è resa ufficiale e sono molto contento. La consapevolezza è maggiore di quando ho lasciato la C. La serie D è stata molto formativa con maggiori responsabilità: mi metto pienamente a disposizione per dare una mano alla squadra. Sono una mezzala di inserimento, mi piace molto giocare al calcio ma ovviamente è il campo a dare sempre il suo giudizio. Ho giocato contro la Fermana, ricordo un bel tifo caldo e un bellissimo stadio, società molto seria, il miglior posto per me per ritornare tra i professionisti. Ringrazio il direttore Conti e il mio procuratore che mi hanno dato questa opportunità. Spetta a me ora – ha finito Ruci – dimostrare sul campo quanto valgo". Che dire, l’arrivo dei tre ex recanatesi, due over e un under (Esposito) al momento sta facendo storcere il naso a una parte della tifoseria che ha visto partite Petrucci e Bacio Terracino, e ora aspetta qualcosa di diverso in entrata, in grado di poter garantire alla Fermana, una stagione tranquilla. Certo, era prevedibile dover mettere insieme una lista a 22, abbassando drasticamente il budgt e certamente ad oggi questo è stato fatto. Non sappiamo con quanto entusiasmo da parte di mister Antonioli che confida nella bravura e soprattutto nella ‘fantasia’ di Conti e Andreatini, oltre che di qualche procuratore che spinge per accasare quanti più protetti possibile, visto il gran sovrannumero di giocatori in circolazione. Poi non è detto che seppur in serie D, i dirigenti non siano riusciti a ‘pescare’ quello di cui la Fermana ha bisogno. Il tempo sarà come sempre galantuomo e solo allora si potrà apprezzare, o meno, il lavoro fin qui svolto, mettendo sul tappeto anche quello che ancora i due dovranno fare.

Mauro Nucci