Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Gruppo squadra ancora alle prese con il Covid

Non senza problemi la preparazione del match di sabato

Andrea Sottil
Andrea Sottil
Andrea Sottil

La settimana di lavoro che condurrà l’Ascoli alla ripresa del campionato si è aperta senza quelle buone notizie che tutti avrebbero voluto sentire. Lo scenario non rappresenta di certo un bicchiere mezzo pieno dato che il Picchio era tornato a fare i conti, nei giorni scorsi, con alcuni casi di positività al covid. Il numero esatto dei contagi ad oggi non è mai stato specificato dal club. Tanti tifosi ieri speravano in un’ipotetica diminuzione degli elementi del gruppo squadra ancora costretti a restare in isolamento fiduciario. Comunicato che alla fine non c’è stato e che indirettamente ha voluto sancire quanto la situazione sia rimasta sostanzialmente la stessa di mercoledì scorso. E considerando che sabato (ore 14) contro il Pordenone Sottil avrà bisogno degli elementi migliori per ripartire subito con un successo dopo l’ultimo ko incassato, questa non costituisce di certo una delle migliori situazioni per Sottil nella meticolosa preparazione del confronto. Con Iliev ancora impegnato in nazionale (sarà impegnato oggi alle 17 con la sua Bulgaria e rientrerà domani in città) la coperta davanti potrebbe diventare un po’ corta. Fortunatamente il tecnico bianconero potrà tornare a contare su Tsadjout. Il 22enne scuola Milan, seppur finora non abbia dimostrato di essere un elemento decisivo in termini di gol, potrà comunque essere utile alla causa con il suo prezioso lavoro di sacrificio per la squadra. Proprio lui sarà uno degli ex dell’incontro. Nella prima parte della stagione il centravanti non era riuscito a trascinare il Pordenone verso posizioni di classifica confortanti. Nel mercato di gennaio ecco quindi arrivata la scelta di cambiare casacca e ripartire da quella del Picchio. Oltre a lui nell’Ascoli ci sarà anche Falasco tra gli ex. Il terzino sinistro ha avuto complessivamente un buon rendimento fino alla gara vinta con il Pisa (2-0). Lo stato febbrile alla vigilia del match di Vicenza lo aveva poi costretto a non poter scendere in campo al Menti. Proprio come D’Orazio, Botteghin e Saric. Anche i friulani ieri pomeriggio sono tornati ad allenarsi sotto le attente direttive di Tedino. Ancora assente Cambiaghi, impegnato con l’Italia under 21. Al Del Duca non ci sarà lo squalificato Deli. È invece tornato a disposizione Dalle Mura. Ascoli e Pordenone si sfidarsi per la terza volta. I primi due precedenti sorridono ai friulani con una vittoria (0-1) e un pari (2-2).

mas.mar.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?