Quotidiano Nazionale logo
14 mar 2022

La Samb fa da spettatrice: i playoff sono a cinque punti

I rossoblù sono rimasti a guardare per lo stop imposto dal focolaio Covid, col Vastogirardi si recupera ad aprile quando ci saranno 7 gare in un mese

Alfonsi e la Samb si preparano al rush finale (foto Sgattoni)
Alfonsi e la Samb si preparano al rush finale (foto Sgattoni)
Alfonsi e la Samb si preparano al rush finale (foto Sgattoni)

Ieri, la Samb ha fatto da spettatrice mentre le altre giocavano la ventiquattresima giornata. In fin dei conti, la giornata ha sorriso ai rossoblù di Visi e Alfonsi, perché dietro hanno perso praticamente tutte le inseguitrici, e i play out restano a distanza di sicurezza a meno tre. Del pacchetto, solo il Castelnuovo, autore dell’exploit contro la Recantese, si è avvicinato ai rossoblù. Davanti, invece, la zona playoff è a cinque punti di distacco dopo il capitombolo del Porto D’Ascoli e le vittorie di Tolentino e Notaresco. La classifica resterà questa fino alla fine di marzo, perché domenica il campionato si fermerà per far giocare la rappresentativa di giovani proveniente dalla Lega nazionale dilettanti, che sarà impegnata nel Torneo di Viareggio (l’inizio del torneo è previsto per mercoledì 16 mentre la finale si terrà proprio il 20; tra le partecipanti ci saranno Milan, Inter e due squadre statunitensi, di cui una proveniente da New York). Dunque, la Serie D riprenderà a giocare il 27 marzo, quando nella Samb dovrebbero tornare a disposizione tutti gli acciaccati del momento, tra cui gli otto elementi alle prese con il coronavirus. Il prossimo giro di tamponi è previsto per domani, e la società spera di riceverne buone notizie. Dal 27 marzo in poi, comunque, i rossoblù si immergeranno in un tour de force di undici partite in due mesi, di cui sei nel primo mese (a queste si aggiungerà anche la gara con il Vastogirardi saltata ieri, che sarà giocata molto probabilmente tra il 14 e il 24 aprile, oppure tra il 3 e il 10 dello stesso mese: prima, infatti, il calendario prevede già un match ogni tre giorni). Al rientro il 27 marzo, la Samb andrà a giocarsela in casa del Castelfidardo, mentre il 30 ospiterà la Vastese al Riviera delle Palme. Il 3 aprile, i rossoblù andranno a Chieti per poi affrontare la Matese tra le mura amiche il 10 aprile. Quattro giorni più tardi la Samb andrà in Abruzzo a giocare contro il Castelnuovo per poi vedersela con Notaresco, Montegiorgio, Tolentino e Alto Casertano nel rush finale. Un rush finale che si concluderà a metà maggio, esattamente il 15. L’obiettivo della Samb per queste ultime undici gare resta allontanarsi più possibili dalla zona bassa della classifica e puntare a un piazzamento d’onore, che magari garantisca l’ingresso nei playoff. Là i rossoblù se la giocheranno, sognando magari un ripescaggio per la Serie C. Vincere i playoff di D, infatti, non garantisce il passaggio tra i professionisti, ma permette di essere presi in considerazione nel caso in cui qualche società fallisca in Lega Pro.

Pierluigi Capriotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?