Quotidiano Nazionale logo
1 apr 2022

Leali in dubbio In porta potrebbe esordire Guarna

Pronto per tornare tra i pali al Del Duca

Nicola Leali
Nicola Leali
Nicola Leali

Continuano gli allenamenti dell’Ascoli in vista del match di domani contro il Pordenone. Ieri pomeriggio la seduta di allenamento si è tenuta allo stadio Del Duca: riscaldamento tecnico, circuito di reattività e tattica collettiva il lavoro svolto dal gruppo. Mister Sottil sta cercando di definire un undici competitivo con gli elementi a sua disposizione e oggi dovrebbe sciogliere gli ultimi nodi. La rifinitura è prevista alle 14:30 al Picchio Village. Le situazioni in bilico sono molte ed è probabile che tra i bianconeri ci sarà più di un volto ‘insolito’ nell’undici titolare. Non è escluso che possa esserci anche qualche esordio e tra questi il più caldo è quello di una vecchia conoscenza. Enrico Guarna, numero uno bianconero per 160 gare ufficiali tra il 2008 e il 2013, è pronto a tornare tra i pali del Del Duca dopo essere cresciuto nel vivaio dell’Ascoli Calcio di Benigni, essere stato uno dei punti di riferimento dell’ultimo quinquennio della storica proprietà bianconera e aver messo su famiglia proprio all’ombra delle Cento Torri. Insomma, un ascolano d’adozione, un po’ come Bellusci, che potrebbe tornare protagonista a distanza di quasi 10 anni dall’ultima partita di campionato con la casacca del Picchio (Ascoli-Varese 1-1 del 30 dicembre 2012).

Guarna, classe ’85, è stato uno dei migliori portieri usciti dal settore giovanile bianconero: non a caso ha disputato 286 partite in B con Ascoli, Spezia, Bari, Foggia e Reggina, oltre a diversi campionati di C (sempre con squadre di vertice), due dei quali vinti da titolare. E’ di due anni fa l’ultima gioia in terza serie, con la promozione in B con la maglia della Reggina (l’altra promozione fu con il Foggia). L’unico rimpianto di Guarna è non aver avuto la possibilità di assaggiare la serie A, solo sfiorata con il Bari nel 2014, quando i Galletti furono eliminati in semifinale playoff dal Latina. Oggi il secondo portiere bianconero è uno dei giocatori più esperti della categoria e se fosse confermata la chiamata in campo nella gara di domani si farà certamente trovare pronto. Allenamento pomeridiano, a porte chiuse al centro sportivo De Marchi, anche per gli avversari del Picchio. Stamattina, con inizio alle 10, il Pordenone sarà impegnato nella rifinitura che farà da preludio alla partenza per il Piceno. Gigi Mancini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?