Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Mengo: "Mi tengo la buona prova dei ragazzi"

Un punto nella prima assoluta al Mancini contro il Fano per il Montegiorgio, con in eredità il retrogusto amaro dell’opportunità di un blitz pesantissimo per la classifica. Dopo il vantaggio in apertura e il pareggio sul filo di lana dell’intervallo, nel finale di gara doppia grande chance per i rossoblu di portare a casa un successo di platino in chiave salvezza. Ma a conti fatti il risultato di parità rispecchia l’andamento di una gara giocata a viso aperto da entrambe, come sottolinea anche mister Eddy Mengo: "Mi tengo la buona prestazione soprattutto perché da tre settimane non facevamo gare, e in questo spazio di tempo abbiamo avuto anche problemi di Covid. Risposta dio carattere da parte della squadra ma possiamo fare meglio con la palla tra i piedi. Dopo tanta sosta e con lo stop forzato anche mercoledì contro il Vastogirardi (molisani con casi Covid in squadra, ndr), torneremo a giocare domenica a Castelfidardo: sarà la terza trasferta di fila in una fase molto delicata e difficile. Dobbiamo rimanere molto attenti e concentrati, ci aspetta un periodo molto intenso". Sano realismo ma anche ottimismo per i rossoblu che stanno ritrovando pezzi importanti finora in infermeria: "Pensiamo alla nostra strada e al nostro percorso, poi tireremo le nostre somme alla fine. Peccato per il momento in cui abbiamo preso gol a Fano, proprio in extremis del primo tempo. Abbiamo provato a fare la nostra gara in un campo dove tutti soffriranno, loro sono una buon squadra e non meritano quella classifica. In settimana ci rimetteremo a posto, partendo agli squalificati ma anche alle condizioni di Marchionni e Albanesi che solo venerdì sono rientrati in gruppo mentre Zerbo è ancora out. Abbiamo bisogno di tutto il gruppo in questo finale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?