Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Porto d’Ascoli, c’è il Trastevere "Gara importante per la stagione"

Intanto la società continua a pensare al nuovo Ciarrocchi: "Ci aspettiamo l’ok"

Il Porto d’Ascoli affronterà domani alle 15 allo stadio ‘Riviera delle Palme’ il Trastevere secondo in classifica. Fissate anche le date dei recuperi rinviati per Covid dalla società biancoceleste ‘orange’: mercoledì 6 aprile alle 15 sfiderà tra le mura amiche l’Aurora Alto Casertano, mentre mercoledì 20 aprile alle 15 affronterà la trasferta di Pineto. Il tecnico Davide Ciampelli è consapevole dell’osticità della sfida, ma è certo che la squadra saprà reagire anche per il capitano: "Sappiamo che è una partita importante per la nostra stagione, e cercheremo di prepararla come fino ad ora abbiamo fatto per tutte le gare. Napolano è per noi un calciatore importante, ma la squadra anche a Tolentino ha fatto quello che sapeva di dover fare, e sono convinto che il gruppo abbia i valori per riuscire a far pesare il meno possibile questa assenza". L’architetto Albino Scarpantoni illustra il progetto da lui realizzato per il nuovo ‘Marcello Ciarrocchi’: "Il primo problema è quello di essere nella zona accanto ad un’oasi naturalistica, quindi dovevamo fare un progetto che non oltrepassasse la cima degli alberi come altezza, per cui ci siamo contenuti in elevazione. Altre due tribune senza copertura per non eccedere in altezza, sotto le tribune ci saranno spogliatoi, palestre ed altri servizi, poi nel lato corto sud verranno realizzati ulteriori spogliatoi a servizio delle squadre che utilizzeranno il campo più piccolo. Dal Comune ci aspettiamo che ci dia il beneplacito". Il direttore generale Pierluigi Traini spera nel via libera del Comune per la realizzazione del progetto: "Noi aspettiamo che l’amministrazione comunale ci dia la possibilità di fare nostro il ‘Ciarrocchi’, in modo che possa tornare ad essere la nostra casa non solo per gli allenamenti, ma anche per le partite interne. Per far sì che il presidente possa mettere in atto il suo progetto di cittadella dello sport che ha presentato è necessaria infatti una gestione pluriennale".

Lara Facchini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?