Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Porto d’Ascoli, che show Bogliari: "Tre punti d’oro"

Nella ripresa la squadra rivierasca si scatena con Spagna (doppiett e Clerici. Nel finale la rete della bandiera del Nereto con Boito su rigore

Esultanza dei giocatori del Porto d’Ascoli
Esultanza dei giocatori del Porto d’Ascoli
Esultanza dei giocatori del Porto d’Ascoli

porto d’ascoli

3

nereto

1

(4-3-3): Finori 6.5; Petrini 7, Sensi 6.5 (46’ st Aliffi sv), Passalacqua 6.5, Pasqualini 6.5; Evangelisti 7, D’Alessandro 7 (28’ st Clerici 7), Rossi 6.5; Verdesi 7, Spagna 7.5, Battista 6.5 (42’ st Pietropaolo sv). A disp. Testa, Marini, Massi, Dondoni, Sabatini. All. Ciampelli 7,5.

NERETO (4-3-3): Palermo 6.5; Falzetta 6, Salvatori 6.5, Ferrini 6, Santangelo 6 (37’ st Monaco sv); Cipriani 5.5 (1’ st Natella 6), Reymond 6, Malfetta 6 (16’ st Kuqi 6); Boito 6.5, Pedalino 6, Torromino 5.5 (1’ st Antonelli 6). A disp. Diglio, Marconi, Montano, Balducci, Maione. All. Del Grosso 6.

Arbitro: Fantozzi di Civitavecchia 5.

Reti: 12’ st e 27’ st Spagna, 32’ st Clerici, 37’ st rig Boito.

Note. Spettatori 100 circa; ammoniti: Reymond, Santangelo; angoli: 4-4; recupero: 1’+4’.

Il Porto d’Ascoli conquista tre punti d’oro contro il Nereto e sale a quarantadue punti in classidica, avvicinandosi sempre più alla quota salvezza, che sembra comunque salire di più al termine di ogni giornata. Nel primo tempo il Nereto mette in difficoltà i padroni di casa, ma nella ripresa entra in campo un Porto d’Ascoli più determinato. Le reti infatti arrivano tutte nella seconda frazione di gioco. Al 57’ il risultato si sblocca grazie ad un’azione di sfondamento di Verdesi che in area viene atterrato, si continua e sulla palla vagante si avventa Spagna che scaraventa dentro il vantaggio. Il raddoppio arriva al 72’: punizione dal limite calciata da Evangelisti, Spagna si stacca dai blocchi e trova un diagonale perfetto che supera ancora Palermo. Sul 2-0 le cose diventano sempre più semplici per i rivieraschi e al 77’ trovano il tris con Clerici, entrato in campo da poco, dopo una strepitosa azione di Battista che si porta a spasso mezza difesa ospite. Al 82’ l’arbitro concede un rigore molto dubbio agli ospiti per un presunto fallo di Passalacqua su Boito che lo stesso numero dieci realizza.

Questi tre punti, che sono per società e tifosi un bel regalo da mettere nell’uovo di Pasqua, permettono alla squadra di prepararsi per il recupero contro il Pineto in programma mercoledì 20 aprile con più tranquillità. Il mister in seconda Riccardo Bogliari tira un sospiro di sollievo grazie a questa vittoria: "Tre punti d’oro visti i risultati degli altri campi – ha detto a fine partita l’allenatore –. Il Nereto nel primo tempo ci ha messo in difficoltà, noi eravamo un po’ contratti, poi nella ripresa sbloccando la partita siamo riusciti a trovare vie di passaggio diverse e quindi abbiamo fatto meno fatica. Nella ripresa ci siamo resi conto che il tempo stava stringendo e quindi bisognava fare qualcosa di più, soprattutto essere più lucidi, perché forse nel primo tempo abbiamo pagato troppo il fatto di essere contratti e andavamo più dietro al risultato piuttosto che alle cose che si dovevano fare".

Lara Facchini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?