Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 giu 2022

Pronti, partenza e via: ecco la Coppa Teodori Sabato e domenica due giorni di adrenalina

In pista si rinnova il duello tra i piloti Faggioli e Merli. Sugli spalti il grande pubblico. Garantito il servizio bus navetta

22 giu 2022
La presentazione dell’iniziativa
La presentazione dell’iniziativa
La presentazione dell’iniziativa
La presentazione dell’iniziativa
La presentazione dell’iniziativa
La presentazione dell’iniziativa

Si scaldano i motori della 61esima coppa Paolino Teodori, in programma sabato e domenica sul classico percorso che si svilupperà dal pianoro di Colle San Marco fino al traguardo posizionato a quello di San Giacomo. La famosa cronoscalata è stata presentata ieri nella sala De Carolis-Ferri. "Ci sarà un parterre di partecipanti veramente agguerrito con tanti piloti qualificati – ha commentato Giovanni Cuccioloni, presidente del gruppo sportivo Aci Ascoli –. Il calore del pubblico non mancherà. Finalmente potremo tornare ad avere una presenza piena da parte degli spettatori. Sarà una grande gioia e una grande emozione. Non nascondo che la presenza del pubblico sarà fondamentale. Tutto chiaramente è orientato verso la promozione del nostro territorio". Tra i tornati che si svilupperanno si rinnova il grande duello tra i due piloti Merli e Faggioli, protagonisti assoluti delle ultime edizioni andate in scena. "Questi due piloti quest’anno hanno preso scelte diverse – ha proseguito –. Faggioli sarà impegnato nel campionato italiano, Merli in quello europeo. L’incrocio dei due campioni avverrà proprio qui ad Ascoli. La sfida per i primi due gradini del podio si riassumerà attorno a loro. Ci sarà invece una grande lotta per il terzo posto che riguarderà tanti altri bravi piloti. Ciò non vuol dire che vedremo una competizione senza colpi di scena. Le vittorie si giocheranno sul filo dei centesimi di secondo". Chiuse le iscrizioni per prendere parte alla competizione: saranno 216 i partecipanti. "Abbiamo chiuso i termini e saranno tantissimi i partecipanti. Le loro iscrizioni ora sono al vaglio dell’approvazione finale. Ci saranno dieci piloti stranieri provenienti da Polonia, Repubblica Ceca, Francia". "Negli ultimi due anni e nonostante la pandemia avevamo visto tante persone arrampicarsi e fare percorsi diversi pur di seguire la gara – ha aggiunto Ivo Panichi, presidente Automobile club di Ascoli e Fermo –. Stavolta che tutto è tornato ad essere libero abbiamo bisogno di tornare alla normalità. Credo che sarà uno spettacolo da godersi. Sicuramente avremo un seguito importante".

"Per la 61esima volta torna questa competizione – ha esordito il sindaco Marco Fioravanti –, siamo contenti ed emozionati. Finalmente il pubblico potrà venire in massa a seguire questo evento sportivo internazionale divenuto molto importante. Sarà rivolto non solo ad ascolani e piloti, ma soprattutto anche ai turisti. Saranno in molti ad assistere alla cronoscalata. Quest’anno abbiamo creduto e investito su uno sport di qualità che possa servire per promuovere il territorio ed educare i giovani ad uno stile di vita sano". "Come assessore allo sport sono onorato e da parte mia c’è un forte parte emotiva legata a questo appuntamento – ha commentato l’assessore Nico Stallone– . Fin da bambino assistevo alla corsa Ascoli-San Marco ed era un momento centrale della vita cittadina così come la Quintana e la festa del Patrono. Mi complimento con gli organizzatori perché hanno portato sempre avanti un grande lavoro". Immancabile il supporto della regione, presente con l’assessore Giorgia Latini: "Questo è un evento che la regione Marche ha sempre voluto sostenere per promuovere le nostre bellezze".

Massimiliano Mariotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?