La Samb batte il piacenza, esplode la gioia a fine gara (foto Sgattoni)
La Samb batte il piacenza, esplode la gioia a fine gara (foto Sgattoni)

San Benedetto (Ascoli), 23 maggio 2018 - La migliore Samb della gestione Moriero e la migliore dell’intera stagione assieme a quella vittoriosa con la Fermana a dicembre schiaccia il Piacenza e fila dritta al secondo turno della fase finale dei playoff. La vittoria, quindi, è stata super-meritata, con la Samb che già al 12esimo manovra bene e manda al cross Rapisarda: il traversone è ottimo, il tempo d’impatto di Miracoli è ottimo ma l’incornata termina sulla traversa. Passano 2’ e il Piacenza sfiora anche lui la rete: rasoterra dalla sinistra di Della Latta e Pesenti sbaglia il tap-in mandando la palla del possibile vantaggio a qualche cm dal secondo palo.

Non c’è un attimo di respiro, perché la Samb risponde ancora con un traversone di Rapisarda dopo una splendida giocata di Bellomo: sul servizio sbuca Marchi che tutto solo e a pochi passi dalla linea di porta manda alto il piattone. Al 27’ ci riprova Bellomo, che salta un uomo, si accentra e scarica il sinistro: di un soffio sul fondo. Dopo l’ennesimo cross di Rapisarda sul quale la retroguardia ospite di salva in angolo e un tiro di Marchi alto, il Piace ci prova da 30 metri con Segre: Perina c’è. Al 34’ la Samb sfiora ancora il gol, e lo fa con Miracoli che spizza il calcio piazzato di Bellomo: Fumagalli toglie la sfera dal sacco in extremis. Passano 5’ e il Piace ci riprova sempre dal limite con Romero, trovando Perina a bloccare in due tempi. A 2’ dal termine della frazione la Samb colpisce di nuovo la traversa con una punizione di Bellomo.

La ripresa si apre con la terza traversa della Samb, colpita da Patti il cui sinistro aveva completamente sorpreso l’immobile Fumagalli. Al 4’ Gelonese manovra in area e viene messo giù. Per Maggioni è calcio di rigore. Dal dischetto va Miracoli che col sinistro spiazza Fumagalli. Dopo 10’ di pressione ospite, la Samb raddoppia meritatamente: serie di doppi passi di Valente sulla sinistra e traversone che viene deviato e s’impenna: sul secondo palo sbuca Rapisarda che di testa fora Fumagalli. La Samb dopo il secondo gol gestisce le sfuriate asfittiche del Piacenza e rischia solo su un tiro deviato di Della Latta, il cui tiro deviato viene spedito in angolo da Perina.

A 3’ dalla fine la Samb riparte con il neo entrato Di Massimo, il quale attende l’uscita di Fumagalli e lo salta costringendolo al fallo da rigore. Per Miracoli basta il replay: palla da una parte e portiere dall’altra. Passano 2’ e il Piacenza segna il gol della bandiera grazie a una magia su calcio piazzato di Franchi, che da quasi 30 metri la infila nel 7. Praticamente allo scadere, Valente si divora un contropiede in superiorità numerica tirando addosso a Fumagalli. Finisce qua ed è l’apoteosi per la Nord, tornata ai fasti di 10 anni fa e del playoff scorso con il Lecce. Davanti, in fondo, si è trovata una Samb meravigliosa, che ha fortemente meritato il passaggio del turno e l’abbraccio del suo popolo.

 

Tabellino

SAMB – PIACENZA 3 - 1
SAMB (4-4-2): Perina; Rapisarda, Conson, Miceli, Patti (27’s.t. Di Pasquale); Marchi (38’s.t. Tomi), Bove (28’s.t. Di Massimo), Gelonese, Valente; Miracoli, Bellomo (38’s.t. Candellori). A disp.: Aridità, Raccichini, Ceka, Mattia, Stanco, Demofonti, Filoia. All.: Moriero
PIACENZA (3-5-2). Fumagalli; Bini (16’s.t. Di Molfetta), Silva, Pergreffi; Castellana, Segre, Taugourdeau (30’s.t. Franchi), Della Latta, Di Cecco (20’ Masciangelo); Pesenti, Romero (16’s.t. Corazza) A disp.: Basile, Lanzano, Mora, Masullo, Zecca. All.: Franzini
ARBITRO: Lorenzo Maggioni di Lecco (Gamal Mokhtar di Lecco e Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni).
RETI: 5’s.t. Miracoli (rig.), 15’s.t. Rapisarda, 43’s.t. Miracoli (rig.), 46’s.t. Franchi
NOTE: Cielo coperto e temperatura intorno ai 20°C. Spettatori 6407. Ammoniti: 7’s.t. Bini e Bellomo, 23’s.t. Perina, 27’s.t. Patti e Pesenti. Angoli 5-4. Recupero 1’, 5’