Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 apr 2022

Scivolone Samb, è una sconfitta che fa male

I rossoblù, in superiorità numerica per un’ora, cadono contro il Castelnuovo Vomano. Vantaggio firmato da Lisi, poi il ribaltone

15 apr 2022
Conson in azione
Conson in azione
Conson in azione
Conson in azione
Conson in azione
Conson in azione

castelnuovo vomano

2

sambenedettese

1

CASTELNUOVO VOMANO (4-2-3-1): Natale 6.5; Cangemi 6, Terrenzio 6.5, Casimirri 6.5, Sanseverino 6.5; Prestianni 6.5 (39’st Pulsoni sv), Alfieri 6.5 (12’st Le.Emili 6.5); D’Egidio 7, Lo.Emili 5, Ragni 6.5 (3’st Ludovici 6.5); Coly 6.5 (3’st Foglia 7.5). A disp.: Scardillo, Scacco, Morelli, Bubalo, Sparvoli. All.: Di Fabio 7

SAMBENEDETTESE (4-3-1-2): Knoflach 6; Alboni 5.5, Tomas 5 (34’st Frulla sv), Conson 5.5, Lorenzoni 5.5 (25’st D’Agosto 5); Amoruso 5.5 (1’st Zanazzi 5), Angiulli 6, Lulli 6 (12’st Di Domenicantonio 5.5); Lisi 6.5; Fall 5.5, Cardella 5.5 (34’st Ferri Marini sv). A disp.: Sprecacè, Pica, Ferri Marini, Buono, Peroni. All.: Alfonsi 5

Arbitro: Ilaria Bianchini di Terni 6

Marcatori: 14’pt Lisi, 16’pt Lo.Emili, 28’st Foglia

Note – Spettatori 500 circa. Espulso al 32’pt Lo.Emili per gioco violento. Ammoniti Coly, Lulli, Terrenzio, Amoruso, Cardella, Ragni, Fall, Lorenzoni, Sanseverino, Alboni. Angoli 1-5. Rec 0+5’.

Si ferma a Castelnuovo Vomano la striscia di risultati utili consecutivi della Sambenedettese. I rossoblu cadono in rimonta per 2-1 e subiscono la loro prima sconfitta del nuovo anno solare (e dell’intera gestione Alfonsi-Visi). Un ko doloroso, maturato al termine di una gara giocata per oltre un tempo in undici contro dieci. Una superiorità numerica sfruttata male anche a causa di alcuni peccati di leggerezza commessi da Fall e compagni, apparsi peraltro fisicamente giù di corda rispetto alle prestazioni offerte nelle ultime giornate di campionato. Adesso bisognerà ripartire per chiudere al meglio questa stagione fatta di tante ombre e poche luci.

La cronaca. Sul manto in sintetico del Comunale di Castelnuovo l’avvio di gara è subito scoppiettante. Nel primo quarto d’ora di gioco si registrano ben due gol. A passare per prima in vantaggio è la Samb. Minuto 14’, Cardella ruba palla sulla trequarti e verticalizza per Fall, che viene chiuso proprio al momento del tiro. Sulla sfera vagante si avventa Lisi che entra in area e con un preciso fendente batte Natale. La gioia dei rossoblu però dura appena due giri di lancette. Al sedicesimo infatti gli abruzzesi trovano l’immediata parità con un gran giocata da applausi di Lorenzo Emili (discesa sull’out di sinistra e conclusione che non lascia scampo al portiere avversario). I ventidue in campo si affrontano a viso aperto, le occasioni non mancano: D’Egidio impegna Knoflach, dall’altra parte sono Fall e il solito Lisi a far correre i brividi sulla schiena dell’estremo difensore del Castelnuovo. Si arriva così al 35esimo, quando si registra l’episodio che rompe l’equilibrio dell’incontro: Lorenzo Emili colpisce al volto Lorenzoni a palla lontana, l’arbitro – dopo qualche istante di confusione – estrae il rosso diretto. A questo punto gli ospiti prendono decisamente in mano il controllo delle operazioni. Prima dell’intervallo Cardella trova la via della rete, ma la marcatura del bomber ex Cynthialbalonga e Pineto viene annullata per fuorigioco. Al riposo è 1-1.

Nella ripresa ti aspetti una Samb arrembante. E invece, quasi a sorpresa, i rossoblu iniziano a balbettare, anche a causa di qualche battuta a vuoto di troppo nella fase della stoccata finale. I tiri tentati in rapida successione da Lulli, Angiulli e D’Agosto mancano della giusta cattiveria per bucare la porta avversaria. Dall’altra parte invece il Castelnuovo si rivela letale, a tal punto da trovare l’insperato gol del sorpasso. 28’esimo minuto: D’Egidio lascia sul posto Tomas e vola sulla fascia, assist per Foglia che anticipa il diretto avversario e con un preciso fendente infila il pallone in rete. La reazione degli ospiti è veemente: Fall da pochi passi sparacchia sul fondo ben due occasioni consecutive, Ferri Marini reclama (inutilmente) un penalty. Al fischio finale così finisce 2-1: la Samb si arrende, la Pasqua rossoblu si annuncia tutt’altro che serena.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?