Il tecnico Andrea Sottil
Il tecnico Andrea Sottil
Concentrazione e determinazione. Stavolta gli uomini di Sottil non vogliono sbagliare. La lezione Benevento è servita per capire che contro le grandi il livello di attenzione deve essere alto per tutta la durata dell’incontro. Contro compagini più competitive e composte da organici importanti basta davvero un niente per ritrovarsi in svantaggio. Il lavoro della squadra anche ieri è proseguito regolarmente al Picchio Village sotto l’occhio vigile del tecnico dell’Ascoli che dopo la...

Concentrazione e determinazione. Stavolta gli uomini di Sottil non vogliono sbagliare. La lezione Benevento è servita per capire che contro le grandi il livello di attenzione deve essere alto per tutta la durata dell’incontro. Contro compagini più competitive e composte da organici importanti basta davvero un niente per ritrovarsi in svantaggio. Il lavoro della squadra anche ieri è proseguito regolarmente al Picchio Village sotto l’occhio vigile del tecnico dell’Ascoli che dopo la trasferta di Alessandria ha avuto davvero poco tempo per apportare le correzioni giuste. Indubbiamente le risposte positive sono arrivate dal centrocampo in su. Il tandem Iliev-Dionisi inizia a funzionare e Maistro si muove tra le linee con maggior rapidità rispetto a Fabbrini. In difesa chiaramente il bicchiere mezzo pieno è rappresentato dal primo gol di Botteghin. Il centrale brasiliano, attuale leader della lineadifensiva del Picchio e festeggiato su Instagram anche da Casagrande, ha dimostrato di poter diventare un’arma in più sugli sviluppi delle situazioni legate ai calci piazzati. La nota dolente invece è rappresentata dalle disattenzioni che il quartetto schierato davanti a Leali continua ad avere. Anche contro la formazione piemontese sono state varie le ghiotte occasioni concesse agli avversari che poi, fortunatamente, non sono quasi mai riusciti ad inquadrare la porta. La seduta svolta ha visto la squadra impegnata proprio su esercizi di reattività e tattica. Qui si è cercati di correggere le cose che non sono andate. In vista del confronto di domani contro il Brescia potrebbe essere confermato l’intero pacchetto difensivo. Unico ballottaggio è quello che a sinistra vede D’Orazio e Felicioli in lizza per una maglia da titolare. A centrocampo non ci dovrebbero essere dubbi sul rientro di Saric che era stato costretto a saltare Alessandria per un colpo alla caviglia subito contro il Benevento. Con lui potremmo rivedere Buchel e Collocolo. La gara di domani sarà diretta dall’arbitro Massimi della sezione di Termoli. A coadiuvarlo ci saranno Zingarelli di Siena e Rocca di Catanzaro. Quarto ufficiale Cascone di Nocera Inferiore, mentre Pezzuto di Lecce sarà al var.Infine simpatica l’inziativa lanciata dal Picchio grazie alla partnership con Football Tv. Per ogni punto in classifica conquistato dall’Ascoli IFTV regalerà una maglia bianconera. Per candidarsi basterà seguire la pagina Instagram della piattaforma dedicata al calcio italiano.

mas. mar.