Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Sottil: "Ragazzi super Inizia un altro viaggio"

Il tecnico: "Complimenti a tutto il team Ascoli. Ai playoff si azzera tutto"

Che festa a fine partita per i giocatori bianconeri (. Foto La Bolognese
Che festa a fine partita per i giocatori bianconeri (. Foto La Bolognese
Che festa a fine partita per i giocatori bianconeri (. Foto La Bolognese

L’Ascoli batte la Ternana trascinato da quasi ottomila tifosi e da un sontuoso Tsadjout autore di una tripletta e conquista il sesto posto in campionato che permetterà venerdì sera di giocare in casa la sfida playoff contro il Benevento. Un risultato straordinario per l’undici del tecnico Andrea Sottil capace di rosicchiare un’altra posizione dopo essersi assicurato gli spareggi con una giornata di anticipo. Mister Sottil, un grande Ascoli che ha conquistato un altro obiettivo importante: giocare in casa i quarti di finale playoff?

"Questa squadra ha fatto qualcosa di incredibile di fantastico. Dal mese di gennaio abbiamo fatto 39 punti, con 6 vittorie nelle ultime 9 gare. 103 punti da quando siamo arrivati. Era importante scalare una posizione in classifica per giocare ora in casa il turno preliminare col Benevento. Ci tenevamo a chiudere con una vittoria, il sesto posto è un grande traguardo. Faccio i complimenti a tutto il team Ascoli, a cominciare dai magazzinieri che vengono poco nominati, ai collaboratori, al team manager, all’addetto all’arbitro, al ds, al patron ed a tutti i miei straordinari calciatori.li ringrazio per quello che hanno. Adesso che abbiamo chiuso la regular season c’è il Benevento e ci prepareremo come sempre abbiamo fatto. Avremo l’opportunità di giocare in casa che è sicuramente un vantaggio. La squadra sta bene e ce la giocheremo".

Ha provato a gestire i tanti diffidati alla fine perderà solo D’Orazio nella prima gara degli spareggi?

"Abbiamo gestito bene i diffidati ma mi dispiace aver perso D’Orazio. D’altronde non potevo fare diversamente. Tommaso ha fatto una gran partita e sarà purtroppo squalificato. È stata una vittoria schiacciante stasera, non c’è stata mai partita, peccato aver subito gol. Domani ci riposiamo e poi iniziamo a lavorare per la sfida contro il Benevento".

La squadra sembra star bene anche fisicamente?

"Arriviamo al top ai playoff, con una mentalità sbarazzina, giocano tutti bene e dalla panchina mi sto divertendo a vedere azioni e manovre davvero belle. Tutti corrono e sono in condizione. Abbiamo acquisito consapevolezza e tutti stanno arrivando ad un livello ottimane. Arriviamo di slancio con la testa libera, la squadra osa e gioca e pensa a vincere. I principi sono ormai acquisiti e per me è un grande orgoglio. I ragazzi mi hanno seguito e sono felice di essere l’allenatore di questa squadra. Adesso dobbiamo essere sereni. Bisogna essere equilibrati e gestire le emozioni, lavorando con intensità negli allenamenti ma sicuramente arriviamo molto bene ai playoff".

Benevento avversario da prendere con le molle?

"Ai playoff si azzera tutto e non conta che loro abbiano perso tre partite di fila, è sempre una corazzata. Dopo Pordenone sicuramente è scattato qualcosa in noi. Siamo cresciuti insieme. Poi certo ci sono delle battaglie strategiche e se esci vincente ti cambiano le prospettive. Peccato per i problemi Covid prima di Vicenza che hanno frenato il nostro percorso, dopo Pisa stavamo davvero bene. Ma i ragazzi ancora una volta sono stati straordinari e hanno chiuso la regular season con una cavalcata straordinaria fino a stasera. Ora bisogna iniziare a ballare e sono convinto che questa squadra ballerà bene".

Valerio Rosa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?